Smalling in salita, l’alternativa è Vertonghen

A poco più di una settimana dalla gara contro il Siviglia, in Europa League, il difensore inglese non sa ancora se potrà essere a disposizione di Fonseca

di Redazione, @forzaroma

Per il momento Chris Smalling si gode il presente, cioè la vittoria sulla Fiorentina (“Continuiamo così”) e la nuova maglia (“La amo”), anche perché sul suo futuro non c’è certezza, scrive Gianluca Piacentini sul Corriere della Sera.

La trattativa tra Roma e Manchester United per il suo acquisto a titolo definitivo, condizione necessaria per il prolungamento del prestito anche per l’Europa League, non decolla: “ballano” 6 milioni di euro tra offerta (14 milioni) e richiesta (20). La Roma, poi, vorrebbe farsi scontare i 3 milioni spesi quest’anno per il prestito oneroso, mentre i Red Devils non intendono andare incontro a questa richiesta.

A Trigoria non intendono pagare sei milioni in più, con il rischio che l’avventura europea possa durare una sola partita: meglio, eventualmente, aspettare un mese ma prendere il calciatore ad un prezzo più basso, anche se in questo modo il rischio di qualche inserimento – Inter e Juventus solo per rimanere in Italia – sarebbe alto.

Dalla lista dei possibili sostituti dell’inglese va depennato il nome di Dejan Lovren, che ha firmato per lo Zenit. Ancora in corsa Jan Vertonghen, 33 anni, nazionale belga, svincolato dal Tottenham.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy