Roma, resta Totti il grande dubbio: «Ha giocato tanto»

Il Capitano giallorosso in questa stagione ha già messo insieme più minuti dell’anno scorso. Tuttavia, anche oggi contro il Chievo, Garcia potrebbe schierarlo titolare

di Redazione, @forzaroma

Tutte le strade portano a Roma e tutti i discorsi sul calcio, a Roma, portano a Totti. La vigilia della gara contro il Chievo a Verona (fischio d’inizio alle ore 15), legata all’andata dell’ottavo di Europa League, giovedi? in trasferta a Firenze, passa dalla presenza o meno del Capitano giallorosso.

Rudi Garcia, a tre mesi dalla fine di questa stagione, lo ha gia? usato piu? della scorsa: 1.868 minuti contro 1.840. Un «tour de force» che, a 38 anni compiuti, non fa rima con qualita? e ha scaldato molte polemiche. Contro il Chievo, Totti potrebbe andare in panchina per un turno di meritato e logico riposo. Come gestirlo, pero?, resta un tema di attualita?. C’e? chi lo vede piu? utile oggi, in una gara che la Roma deve vincere a tutti i costi per uscire dalla «pareggite», piuttosto che giovedi? contro i viola. L’Europa League concedera? un «ritorno», sette giorni dopo, all’Olimpico.

Garcia, sull’attacco che produce poco, visto che Totti, Gervinho e Iturbe hanno segnato su azione quanto il solo Glik del Torino (6 gol), la pensa cosi?. «Totti ha giocato tanto perche? ci sono state piu? partite, almeno otto, rispetto alla scorsa stagione, e perche? ci sono spesso mancati degli attaccanti, cosi? ho dovuto chiedere qualcosa in piu? a chi stava meglio. Ora sono tornati Gervinho e Iturbe, piano piano sta rientrando Doumbia e arrivera? anche il momento di Ibarbo: avro? piu? scelte per avere giocatori freschi in attacco, il ruolo dove e? piu? complicato giocare partite ravvicinate perche? c’e? da attaccare e da aiutare sul piano difensivo».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy