Roma, lo ?sceicco fantasma?. Dubbi e misteri su al Qaddumi

di finconsadmin

(Corriere della Sera – G.Piacentini) – – Possibile che uno sceicco arabo, che vive in Italia da quasi quarant?anni e con un portafoglio di circa due miliardi di dollari, non abbia mai lasciato nessuna traccia dietro di s?? Forse se lo sarebbero dovuto chiedere i dirigenti della Roma, prima di annunciare – gioved? sera – di ?aver siglato un accordo preliminare?[…]

Magari il nome, Adnan Adel Aref al Qaddumi al Shtewi, sar? pure quello ma tutto il resto sembra davvero non trovare riscontri concreti. Due anni fa, ad esempio, al Qaddumi si era lanciato in un?altra impresa, quella del ?salvataggio? della societ? Acqua Marcia, sull?orlo del fallimento. ?Presentato da un intermediario, fu accolto a braccia aperte dietro la promessa di un acconto di 30 milioni di euro su 700 pattuiti. Promessa, non mantenuta[…]

Viaggiava su una Porsche con un autista personale che a tempo perso lavorava pure come facchino in una societ? con sede sull?Ardeatina, il cui titolare ? proprietario di un ristorante sulla via Portuense. ?Ma non era quella l?unica stranezza: lo sceicco aveva infatti scelto come ?residenza ? un casale in zona Borghesiana, estrema periferia sud-est.

Da uno con patrimonio (presunto, viene da sospettare) come il suo ci si aspetterebbe altro. Sicuramente non di incontrarlo a fare colazione in un bar di via Casilina o in un altro fuori dall?ippodromo delle Capannelle, tappa intermedia tra casa e la sede dell?Acqua Marcia, dove ha organizzato il suo (finto?) compleanno ricevendo anche in regalo un costosissimo orologio. Tra Perugia (altra sua residenza, dove vivono la mioglie impiegata e il figlio carabiniere) e Roma si spostava in treno, regionale. ?E a suo tempo, insieme con il consulente Sean Desor, aveva provato a rilevare la Roma attraverso un?offerta ritenuta irricevibile da Unicredit. […]

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy