Roma, Dzeko risorge dopo un anno: “In Champions con la faccia cattiva”

Roma, Dzeko risorge dopo un anno: “In Champions con la faccia cattiva”

Il bosniaco s‘è sbloccato: “Ora più attenti in difesa, per vincere non bisogna subire gol”. Ranieri: “I ragazzi hanno capito che devono essere squadra”

di Redazione, @forzaroma

Dobbiamo giocare tutte le partite con la faccia cattiva”. È questa la ricetta di Edin Dzeko per portare la Roma in Champions League, scrive Gianluca Piacentini sul Corriere della Sera.

La vittoria porta la firma del bosniaco: “È un gol che vale tre punti – le parole del centravanti – ossia la cosa più importante per la squadra. Se giocheremo come nel secondo tempo, nelle ultime giornate faremo bene. Nella ripresa siamo andati alla grande: ci abbiamo messo corsa, tecnica, alla fine abbiamo fatto il gol e ce lo siamo meritati. È una vittoria vale tanto.  La Champions? Siamo ancora in corsa nonostante una stagione un po’ così, dove non siamo stati alla grande: è un mezzo miracolo esserci ancora”.

Un miracolo a cui crede Claudio Ranieri. “Questa è una squadra – le parole del tecnico – che vuole lottare per la Champions. I risultati aiutano ad essere più distesi ed uniti, anche durante gli allenamenti. Assist di El Shaarawy per Dzeko? Dovevano ritrovare fiducia e serenità, quando si perde il nervosismo sale a mille e tutti si dimenticano di essere squadra. Adesso lo hanno capito e ci stiamo riuscendo”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy