Pellegrini negativo, Smalling è in forte dubbio

L’inglese ha nostalgia per lo United: “Ma qui sto bene”

di Redazione, @forzaroma

Una buona e una cattiva notizia per Fonseca. La prima: Lorenzo Pellegrini si è negativizzato. La seconda: più passano le ore e più diminuiscono le possibilità di vedere Chris Smalling in campo contro il Parma. Anche ieri, infatti, il difensore inglese ha svolto lavoro differenziato a causa di una intossicazione alimentare che – scrive Gianluca Piacentini su ‘Il Corriere della Sera’ – nei giorni scorsi lo ha pesantemente debilitato, e al massimo andrà in panchina. Anche se non è stato un buon inizio di stagione, il suo, la decisione di riportarlo nella Capitale si è rivelata azzeccata. Ma Smalling, se avesse potuto, sarebbe rimasto coi Red Devils. “Non ho mai nascosto – le sue parole al Telegraph – che se avessi avuto la chance di tornare al Manchester l’avrei sfruttata. Non ho mai detto di voler essere la prima scelta ma ero pronto a mettermi in competizione. Il mio obiettivo era quello di restare allo United, ma me l’hanno tolto dalle mani”.

La Roma, però, è stata un’opportunità: “Quest’anno volevo prendere possesso della mia carriera: ho avuto tutta l’estate per pensare alla soluzione migliore e per poterla raggiungere ma ci sono stati momenti in cui ho pensato che non ce l’avrei fatta. Ci sono stati attimi in cui la trattativa era praticamente saltata. Spero di parlare presto un italiano fluente: non sarebbe così importante come vincere un trofeo, ma mi rimarrebbe per il resto della vita”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy