Pedro, spalla ok e tempi di recupero più corti: in campo tra circa un mese

Quella che inizia sarà la settimana dello spagnolo. Dzeko, la Juventus aumenta il pressing

di Redazione, @forzaroma

Quella che inizia oggi sarà la settimana di Pedro. Nelle prossime ore l’attaccante spagnolo sosterrà le visite mediche e poi metterà la firma sul contratto di due anni, con opzione per il terzo, a 3 milioni netti (più bonus) d’ingaggio, scrive Gianluca Piacentini sul “Corriere della Sera”.

Nessuno, nella Roma, può vantare un curriculum simile e questo basta a spiegare perché Paulo Fonseca abbia insistito tanto per convincerlo ad accettare la Roma. Il tecnico portoghese, però, non lo avrà a disposizione da subito. Il controllo a cui l’attaccante si è sottoposto la scorsa settimana a Villa Stuart per verificare le condizioni della spalla operata, ha dato delle buone indicazioni e i tempi di recupero saranno accorciati, ma non sarà disponibile per scendere in campo prima della fine di settembre-inizio ottobre.

Oltre all’esperienza, Pedro dovrà portare anche dei gol alla Roma. Fare meglio dello scorso anno – 2 reti in 22 presenze complessive con il Chelsea – non dovrebbe essere troppo complicato, anche se la concorrenza dalla metà campo in su è tanta. Tatticamente Pedro è perfetto per Fonseca, sia che si prosegua sulla strada del 3-4-2-1 sia che si torni al 4-2-3-1 di inizio stagione; lo spagnolo all’occorrenza potrebbe giocare anche come vice Dzeko, se il bosniaco rimarrà in giallorosso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy