Pau Lopez, è quasi fatta: la Roma sceglie ancora un portiere straniero

Pau Lopez, è quasi fatta: la Roma sceglie ancora un portiere straniero

Dal Siviglia potrebbe arrivare anche Bartra. Mancini l’alternativa

di Redazione, @forzaroma

Sembra una paradosso, ma non lo è: due rinforzi per la Roma del prossimo anno potrebbero arrivare da Siviglia, come riporta il Corriere della Sera.

Nessuna trattativa con l’ex d.s. giallorosso Monchi, ma con il Betis, che ha tra le sue fila due calciatori che piacciono parecchio al nuovo direttore sportivo Gianluca Petrachi e a nuovo allenatore Paulo Fonseca. Si tratta del portiere Pau Lopez e di Marc Bartra, centrale difensivo cresciuto nel Barcellona.

Una doppia trattativa che potrebbe portare nelle casse del Betis una quarantina di milioni, più la percentuale di rivendita di Antonio Sanabria, a cui la Roma rinuncerebbe. In Spagna danno praticamente per fatto l’acquisto del portiere per circa 18 milioni di euro.

Venticinque anni, nato a Girona, 189 centimetri di altezza e una grande dimestichezza nel gioco con i piedi, qualità che avrebbe convinto Fonseca a puntare su di lui. Pau Lopez sarebbe l’ottavo portiere straniero preso durante la gestione americana (dopo Stekelenburg, Goicoechea, Skorupski, Szczesny, Alisson, Olsen e Fuzato).

Bartra, invece, è in ballottaggio con l’a talantino Gianluca Mancini. Entrambi hanno una valutazione che supera i 20 milioni, ma hanno profili completamente differenti. Più esperto (ha 28 anni) lo spagnolo, che ha avuto già esperienze ad alti livelli in campo internazionale con il Barcellona e il Borussia Dortmund, anche se in Germania non ha entusiasmato. Più di prospettiva (ha 23 anni) l’atalantino, che già lo scorso gennaio è stato ad un passo dalla Roma. L’affare saltò dopo le dimissioni di Monchi, ora il nome è tornato di moda ma l’Atalanta chiede 30 milioni, una cifra che obbliga la Roma a fare una riflessione approfondita.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy