L’uomo dei sogni

L’uomo dei sogni

Conte privilegia una panchina italiana: Inter contatti continui, si muove il Milan, la Juve ci pensa, la Roma resta in attesa

di Redazione, @forzaroma

Antonio Conte fa sognare tutte le big d’Italia. L’ex ct può permettersi di sfogliare qualche petalo della margherita, ma non è in posizione di forza: anche lui deve aspettare una o due settimane per capire quale può essere il suo destino. Partendo da due certezze: la prima è che l’anno sabbatico non si ripeterà e lui vuole tornare al più presto in panchina. Mentre la seconda è il desiderio di lavorare di nuovo in Italia dopo il biennio inglese. Come scrive il Corriere della Sera, la squadra che vuole Conte in modo più esplicito, perché ha bisogno di un allenatore adesso e subito, è la Roma. Brutto dirlo, ma la società giallorossa che ha già proposto un ingaggio di 8 milioni a stagione per tre anni al tecnico di Lecce, dovrà aspettare. Perché non è la prima scelta. Quella è la Juventus, dalla quale Conte se ne è andato sbattendo malamente la porta il 14 luglio 2014 ma dove tornerebbe molto volentieri.

Se i bianconeri decidessero di restare con Allegri, l’agenda si tingerà di nerazzurro. Ma anche qui non è facile che Spalletti e l’Inter si lascino, perché i soldi in ballo in caso di divorzio sono ancora di più rispetto a quelli tra la Juve e Allegri. La Roma aspetta, perché al momento non può fare altro ed è anche normale che Conte prenda tempo. Ma la novità di questi giorni è il quarto incomodo, ovvero il Milan. Ma senza la certezza delle Coppe e coi vincoli del fairplay finanziario tutto si fa più complicato. E il fascino non basta. I sogni, bisogna anche saperseli guadagnare.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy