La nuova Roma piace anche ai cinesi ma pensa al Cagliari

di finconsadmin

(Corriere della Sera – G.Piacentini) – Qualche giorno fa James Pallotta ha promesso una sorpresa prima di Natale e tutti hanno pensato alla presentazione del nuovo stadio. Quello che il presidente non ha detto esplicitamente, ma ha fatto intuire, è che il regalo potrebbe essere doppio perché, insieme al progetto della nuova casa romanista, sembra in via di definizione l’ingresso nella Roma americana di un socio cinese. Dopo le indiscrezioni pubblicate da «Il Sole 24 Ore», ieri è arrivata una nota di UniCredit, azionista di minoranza della proprietà americana, che somiglia a una conferma. L’istituto bancario si dice disponibile a «valutare l’opportunità di valorizzazione » dell’asset Roma, reputato «non strategico ».  In attesa di sviluppi c’è da pensare al Cagliari (lunedì, ore 20.45, arbitra Celi), una gara da vincere ad ogni costo per mantenere, come ha dichiarato ieri a Sky Morgan De Sanctis, «un primo posto che sentiamo nostro e che abbiamo le risorse per tenere a lungo ».

 

Aggiungendo poi che «i conti si faranno alla fine del girone di andata». Rientrati i nazionali, Garcia ha avuto per la prima volta dopo il Sassuolo tutta la rosa a disposizione. Si è allenato ancora a parte Daniele De Rossi, che sta provando a recuperare dall’infiammazione all’alluce: c’è un cauto ottimismo, anche perché lui vuole esserci. Preoccupano un po’ le condizioni di Balzaretti, alle prese con un problema all’adduttore: se non dovesse farcela, è pronto Dodò. Sulla via del recupero anche Borriello, l’unico out è Francesco Totti, che migliora però a vista d’occhio e «punta » la Fiorentina.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy