Immobile, Dzeko e la quota 80: riparte il duello per la Champions

Immobile, Dzeko e la quota 80: riparte il duello per la Champions

I bomber appaiati: ciascuno finora ha segnato 80 reti totali con Lazio e Roma. All’andata due super gol contro Napoli e Torino. Ma oggi gli umorisono diversi

di Redazione, @forzaroma

Questo campionato l’hanno iniziato col botto. Il sabato: tacco di Immobile, tre napoletani al bar, botta all’incrocio. La domenica: sinistro al volo di Dzeko sotto la traversa granata. Ma adesso, 5 mesi dopo, gli umori sono molto diversi, scrive Massimo Perrone sul Corriere della Sera. Come i gol: 10-2 per Ciro. Edin ne ha segnato appena un altro, ad Empoli, il 6 ottobre.

Nel weekend ritroveranno quegli avversari di agosto, a giorni invertiti: sabato Roma-Torino, domenica Napoli-Lazio. Ripartirà la volata per un posto in Champions, che da 6 anni non vedeva le squadre romane in quest’ordine: Lazio quarta, Roma sesta (in mezzo c’è il Milan). L’ultima volta nel 2012-13, quando Petkovic girò al secondo posto. L’anno dopo, un abisso: +20 per la Roma.

Davanti a tutti, nelle ultime due stagioni, sono finiti i centravanti delle romane. Nel 2016-17 Dzeko ha vinto la classifica cannonieri in A e in Europa League. Con gli stessi identici gol, 29 in campionato e 8 in EL, l’anno scorso Immobile lo ha imitato.

Nel 2018, inteso come anno solare, entrambi hanno raggiunto la top ten storica delle rispettive squadre: gli 80 gol piazzano l’italiano al 6° posto biancoceleste, il bosniaco al 9° posto giallorosso. Ciro, per segnarli, ha impiegato 112 partite, Edin 158.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy