Il Pinto di vista: “Modernizzare la Roma, Serie A imprevedibile”

Il manager portoghese: “Quando arriverò capirò il lavoro da fare e la struttura nella quale sono arrivato”

di Redazione, @forzaroma

«Con i Friedkin ci siamo parlati e abbiamo la stessa idea di lavoro». Da ieri Tiago Pinto è ufficialmente il nuovo general manager della Roma, scrive Gianluca Piacentini sul Corriere della Sera,  e nelle prossime ore, forse già oggi, sarà nella Capitale per immergersi nel suo nuovo ruolo.

Il portoghese, con un’intervista ai canali ufficiali della sua ex società, ha voluto salutare il Benfica ma è già proiettato sul suo futuro in giallorosso. «Quando arriverò capirò il lavoro da fare e la struttura nella quale sono arrivato. Mi hanno cercato per quello che ho fatto al Benfica, il mio compito alla Roma sarà modernizzare il settore sportivo».

In questi mesi ha potuto studiare il campionato italiano. «La Serie A è imprevedibile come lo sono ormai tutti i più grandi campionati d’Europa, le big stanno soffrendo per la mancanza di pubblico. La cosa più importante è creare una mentalità vincente, giocare partita per partita e poi raggiungere gli obiettivi prefissati».

Sarebbe arrivato qualche giorno prima, se non avesse dovuto affrontare il Covid. «È stato difficile, soprattutto perché coincideva con due date speciali: volevo essere presente con la squadra e a Natale speravo di stare con la mia famiglia».

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy