Fonseca va alla ricerca dei desaparecidos del gol

Per Dzeko un solo centro nel 2021, Pedro e Carles Perez nessuno

di Redazione, @forzaroma

I motivi sono diversi e vanno dall’infortunio all’ammutinamento, dal poco utilizzo alla perdita di fiducia, scrive Luca Valdiserri sul Corriere della Sera.

Il risultato finale, però, è che Edin Dzeko ha segnato l’ultimo gol in campionato il 3 gennaio (Roma-Sampdoria 1-0), Pedro il 1 novembre 2020 (Roma- Fiorentina 2-0) e Carles Perez addirittura il 18 ottobre 2020 (Roma-Benevento 5-2). La Roma, con 44 gol segnati, ha il quarto miglior attacco del campionato, a pari merito con Napoli e dietro a Inter (51), Atalanta (48) e Milan (45). Per restare fino in fondo dentro la corsa per la zona Champions – e fare più strada possibile in Europa League – è necessario che Fonseca ritrovi appieno il suo reparto offensivo dove, finora, solo Mkhitaryan (9 gol senza rigori e 8 assist) e Borja Mayoral (6 gol in 551 minuti giocati) hanno fatto più del loro dovere. Pedro è tornato ieri ad allenarsi in gruppo. Manca dalla sciagurata eliminazione in Coppa Italia contro lo Spezia (19 gennaio) e per la sua ultima apparizione da titolare bisogna risalire al 23 dicembre (Roma-Cagliari 3-2).

La Roma giocherà cinque gare in 14 giorni: Udinese, trasferte a Braga (Europa League) e a Benevento, ritorno con il Braga all’Olimpico e big match contro il Milan, in casa, il 28 febbraio. Servirà un turnover efficace. La Roma si gioca molto in queste due settimane. Il presente incalza, al futuro si penserà a giugno. Ma il club giallorosso sa già che, per salire di livello, dovrà trovare un centravanti più performante. Lo dicono la classifica e la classifica marcatori: la Juve ha avuto 16 gol da Cristiano Ronaldo; Milan, Inter e Lazio 14 da Ibrahimovic, Lukaku e Immobile; la Roma 7 da Dzeko.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy