Fonseca: “Champions lotta dura ma saremo fra le prime quattro”

La Roma a Bologna non deve perdere terreno dal vertice. Smalling sempre in dubbio

di Redazione, @forzaroma

Vogliamo arrivare in Champions League, ma non perché ce lo chiede Friedkin: il presidente non ha bisogno di chiedere niente“. È un Paulo Fonseca motivato, alla vigilia della gara di oggi (ore 15) a Bologna, scrive Gianluca Piacentini sul Corriere della Sera.

Un match che la Roma deve vincere, se vuole rimanere attaccata alle posizioni di vertice, soprattutto perché è reduce da un punto in due partite contro Napoli e Sassuolo. “Dal primo giorno ho detto che dobbiamo fare meglio della scorsa stagione, cioè arrivare tra le prime quattro, abbiamo questa ambizione. Sappiamo che ci sono 7-8 squadre che vogliono lo stesso e che noi dobbiamo lottare per riuscirci“.

Spera di avere la possibilità, Fonseca, di rimanere abbastanza per alzare ancora di più l’asticella e competere per il vertice. “Per farlo c’è bisogno di tempo, che è quello che hanno avuto Inter e Juventus. Possiamo parlare di molte cose ma loro fanno investimenti diversi dalle altre. Noi vogliamo lavorare per avvicinarci, abbiamo cambiato proprietà e squadra, che è totalmente diversa da quella del primo giorno in cui sono arrivato: abbiamo bisogno di tempo lottare con squadre che fanno questi investimenti“.

La buona notizia è che rispetto alle ultime uscite Fonseca ha recuperato alcuni calciatori importanti come Pellegrini, Veretout e Smalling. I primi due giocheranno sicuramente (“Sono pronti“), il difensore inglese è in dubbio.Deve recuperare la miglior condizione“. In porta ci sarà Pau Lopez (Mirante è stato comunque convocato), rispetto alla gara di Sofia rientreranno anche Dzeko, Mkhitaryan, Spinazzola, Ibanez e Karsdorp.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy