Dzeko stakanovista. Dopo Olsen è il più utilizzato

Il centravanti bosniaco è rimasto a riposo solamente nella facile vittoria interna con il Frosinone

di Redazione, @forzaroma

C’è un calciatore insostituibile nella Roma, e il suo nome è Edin Dzeko. Tolto Robin Olsen, che ha all’attivo 900 minuti (più recuperi) nelle dieci gare giocate (tra campionato e Champions) fin qui dalla formazione giallorossa, il più utilizzato da Eusebio Di Francesco è il centravanti bosniaco, rimasto a riposo solamente nella facile vittoria interna con il Frosinone, come riporta Gianluca Piacentini sul Corriere della Sera.

Dzeko ha totalizzando finora 810 minuti e 5 gol, compresa la tripletta al Viktoria Plzen. Difficile tenerlo fuori o sostituirlo, un po’ per i gol e un po’ perché il gioco del tecnico romanista, sia col 4-3-3 sia col 4-2-3-1, ruota tutto intorno ai movimenti del bosniaco.

Alla luce del super utilizzo e di un calendario che vedrà la Roma impegnata sei volte in 23 giorni Spal in casa, due volte col Cska, Napoli e Fiorentina in trasferta e Sampdoria all’Olimpico, le buone notizie che arrivano dalla nazionale ceca che riguardano Patrik Schick, per Di Francesco sono doppiamente buone: contro la Spal potrebbe essere arrivato il momento di rilanciare l ’ex sampdoriano, e allo stesso tempo regalare un turno di riposo al bosniaco.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy