Dzeko: “Dominati in tutto e per tutto”

Roma umiliata dal Siviglia, Edin attacca Fonseca: “Volevamo giocare sempre la palla ma non era possibile, loro erano pericolosi facendo solo due passaggi”

di Redazione, @forzaroma

La Roma perde 2-0 contro il Siviglia e saluta l’Europa League, regalando anche una gioia alla Lazio, che da ieri sera è ufficialmente qualificata per la prossima Champions League, scrive Gianluca Piacentini sul Corriere della Sera.

Troppa la differenza in campo tra la quarta del campionato spagnolo e la quinta della serie A per organizzazione tattica e condizione atletica, certificata dai numeri: 10 tiri a 1 per la formazione di Lopetegui restituiscono la dimensione della sconfitta romanista. Durissima l’analisi di Edin Dzeko:Mi ha deluso tutto, non siamo mai stati in partita dall’inizio fino alla fine. Ci hanno mangiato in velocità, tecnica, preparazione della gara“. Parole che pesano come macigni:A livello internazionale ci manca tanto, dobbiamo farci qualche domanda in più, tutti. Chi deve dare le risposte? C’è gente che ha questo compito, io devo giocare e sono deluso perché non abbiamo giocato bene. Ci hanno pressato, noi volevamo giocare la palla ma non era possibile. Ho visto che loro, con due passaggi e la palla lunga erano pericolosi, noi non abbiamo capito che era difficile giocare da dietro e ci abbiamo provato per 90’ senza riuscirci. Il rammarico più grande? Aver mancato la qualificazione in Champions che era il nostro obiettivo e non essere andati più avanti in Europa League“.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy