Conte in libera uscita

Tavecchio, prime ammissioni su un possibile divorzio: «Per me è un figlio, ma morto un Papa se ne fa un altro»

di Redazione, @forzaroma

Il presidente della Figc Carlo Tavecchio sotto l’albero di Natale ha trovato la sfida più importante da risolvere per il prossimo anno: trattenere Antonio Conte in Nazionale. «Sono certo che Antonio rinnoverà, lui per me è come un figlio. Ma se deciderà di andarsene altrove, morto un Papa se ne farà un altro», dice nell’intervista a RaiSport.

La decisione verrà presa tra circa quattro mesi. Così, dopo le amichevoli di qualità con Spagna e Germania, a fine marzo, il c.t. e Tavecchio si siederanno intorno a un tavolo. Come scrive Alessandro Bocci su Il Corriere della Sera, la volontà dell’ex juventino è quella di tornare a fare l’allenatore di club e a misurarsi con i giocatori tutti i giorni.

La Premier è il suo grande amore, sta studiando a fondo l’inglese e ha avuto qualche contatto con il Chelsea. Niente di definitivo, sia chiaro. Sondaggi, come in passato ce ne sono stati con il Paris Saint Germain.

Ma il campionato di riferimento del nostro c.t. è quello italiano: Roma e Milan sono forti tentazioni e un clamoroso quanto suggestivo ritorno alla Juventus è meno utopistico di quanto possa sembrare.

Per il momento la Federazione non ha trovato un’alternativa a Conte. C’è un elenco di nomi, teorico e fumoso, da aggiornare nel momento in cui il no dell’attuale guida diventerà ufficiale. Di sicuro, con il contributo della Puma, l’idea è puntare su un tecnico prestigioso, di prima fascia

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy