Acerbi, dopo Piatek vuole fermare anche Dzeko

Acerbi, dopo Piatek vuole fermare anche Dzeko

È il primo difensore ad aver lasciato a secco il polacco del Milan

di Redazione, @forzaroma

Krzysztof Piatek è il giocatore del momento, da quando è al Milan non era mai rimasto a secco in tutte le partite fin qui disputate. Sulle pagine del Corriere della Sera leggiamo di come a fermarlo per la prima volta nella sua avventura rossonera, ci abbia pensato il difensore biancoceleste Francesco Acerbi nella semifinale di andata di Coppa Italia. Nessuno fino a questo momento ci era mai riuscito: Cagliari, Empoli, la stessa Roma, Napoli in coppa e Atalanta erano state colpite dai colpi del pistolero polacco.

Martedì sera invece, complice anche lo scarso contributo dei compagni di squadra, il calciatore rossonero non ha potuto competere con la grande partita del centrale difensivo della Lazio. Con autorevolezza, prepotenza, anticipi, contrasti puliti e un’ottima scelta di tempo, Acerbi ha cancellato dal campo l’avversario confermandosi ancora una volta un giocatore imprescindibile per questa Lazio.

Voluto fortemente dall’allenatore Inzaghi, Francesco Acerbi in questi 8 mesi a Roma sponda Lazio, è riuscito a mettere d’accordo tifoseria e il presidente Lotito che forse non lo consideravano un adeguato sostituto di Stefan de Vrij. Sabato sera il centrale biancoceleste cercherà di fermare anche un Edin Dzeko in gran forma, che ancora non è mai riuscito a segnare tra le mura amiche dell’Olimpico. Ma soprattutto proverà a vincere contro la Roma che non è riuscito mai a sconfiggere negli 11 incroci precedenti tra Chievo, Sassuolo e derby di andata.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy