Tournèe USA, De Rossi: “Il calcio d’agosto conta poco. Puntiamo allo scudetto ma non sarà facile vincerlo” – VIDEO – AUDIO

Il centrocampista giallorosso getta acqua sul fuoco dell’entusiasmo in tema scudetto “Si sono rinforzate anche le altre”

di finconsadmin

PHILADELPHIA – Ecco le parole di Daniele De Rossi al termine della gara Roma-Inter 0-2 della Guinnes Cup.

 

 

Il mister non era così soddisfatto. Mi dai una valutazione sul momento? Come state fisicamente. Cosa rappresenta questa sconfitta?
Peccato, soprattutto quando giochi contro squadre così e poi volevamo andare in finale. la condizione è quella che deve essere in questo momento se fossimo stati fisicamente molto meglio adesso sarebbe stato preoccupante. Andiamo avanti con il nostro lavoro, ci dispiace perdere ma non è importante come le partite che verranno da qui ad un mese

 

Garcia ha frenato sull’entusiasmo. Tu cosa pensi? Puo’ essere l’anno buono o meglio rimanere con i piedi per terra?
L’obiettivo è migliorarsi. Quest’anno per la prima volta dopo tanti anni dico che possiamo puntare allo scudetto ma non sarà facile. Quà sembra che l’Inter sia una squadra scarsa, la Juve senza Conte una squadra di brocchi, la Lazio ci ridiamo e ci scherziamo ma secondo me ha fatto un bella campagna acquisti, la stessa Fiorentina ha ritrovato un paio di giocatori importanti persi per infortuni. L’obiettivo nostro sarà puntare allo scudetto ma non sarà facile come lo abbiamo fatta sembrare da un paio di settimane a questa parte.

 

 

La Roma è decisamente più forte vista la campagna acquisti…
Era più scarsa l’anno scorso eppure abbiamo fatto trenta punti in più. Parlare di calcio ad agosto è roba vostra come giusto che sia non mia. Se vi dico i carichi di lavoro che abbiamo fatto in questi giorni sicuramente non saranno quelli che faremo prima di Roma-Fiorentina.

 

Un giudizio sui nuovi?
Ci sono giovani bravi e quelli con più esperienza come Keita che ha giocato con gente come Iniesta, Xavi e Busquets anche per me puo’ significare molto posso imparare molto da lui. Sono tutti molto bravi ma è difficile giudicarli adesso perchè anche loro hanno le gambe un po’ pesanti. Sono tutti molto bravi secondo me.

 

Con tre competizioni questa è una Roma completa ti aspetti altre cessioni?
Non ho idea, non è mia competenza. Abbiamo fatto una grande Champions con Spalletti arrivando tra le prime 8 d’Europa ma eravamo 18 di base. E questa è una rosa importante poi decideranno Sabatini e Garcia

 

Pallotta ha detto che in Champions potrete fare come l’Atletico Madrid, Garcia è stato un po’ più cauto. Qual’è l’umore nello spogliatoio?
Dipenderà dal girone. Sicuramente abbiamo giocatori pronti che hanno esperienza europea, ma dipenderà molto dal sorteggio. Possiamo essere fortunati o sfortunati. Una volta c’è capitato lo Shaktar Donetz agli ottavi eravamo contenti e siamo usciti, un’altra volta abbiamo trovato il Real Madrid e il Lione ed eravamo disperati ed invece siamo passati.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy