Serie A, Genoa-Brescia 3-1: i cambi vincenti premiano Thiago Motta

Serie A, Genoa-Brescia 3-1: i cambi vincenti premiano Thiago Motta

Una perla di Tonali porta avanti le rondinelle, poi Agudelo, Kouame e Pandev, tutti entrati nella ripresa, ribaltano la sfida

di Redazione, @forzaroma

Buona la prima per il nuovo grifone di Thiago Motta. Dopo il cambio di tecnico e dopo circa due mesi, torna alla vittoria il Genoa e lo fa in rimonta davanti al proprio pubblico. Inizio infatti difficile, con il Brescia di Corini bravo a occupare le linee di passaggio e a ripartire in contropiede con l’energia di Bisoli e Romulo. E’ però Tonali a sbloccare la partita al 34esimo: il giovane da posizione defilata pesca il jolly e infila Radu all’incrocio dei pali. La squadra di casa, eccezion fatta per qualche iniziativa individuale del debuttante Gumus, non riesce a incidere, ma Motta è bravo a ribaltare l’umore e l’atteggiamento tattico del gruppo negli spogliatoi. Soprattutto con i cambi. In mezz’ora fuori Lerager, Radovanovic e Gumus, dentro Agudelo, Pandev e Kouame. Quest’ultimo, appena entrato, svetta e impatta la traversa di testa, presagio del cambio di musica del secondo tempo. Il grifone infatti colpisce con Agudelo al minuto 66, poi lo stesso Kouame si inventa un’acrobazia vincente 9 minuti più tardi e infine Pandev, al 79esimo, chiude il quarto d’ora di fuoco rossoblu battendo Joronen con un sinistro preciso all’incrocio dei pali. Il Brescia accusa il colpo e non riesce a reagire, complice anche la partita sottotono di uno spento Balotelli. Possono sorridere quindi Preziosi e Thiago Motta, consapevoli però che la corsa per la salvezza è appena iniziata.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy