Salah: “Da bambino tifavo Liverpool. A Roma stavo bene, ma volevo sentirmi sotto pressione”

L’egiziano è stato soprannominato il ‘Re della Kop’ dai tifosi dei Reds: “Ma non spetta a me dirlo, quindi lascerò che siano loro a farlo”

di Redazione, @forzaroma

Mohamed Salah è ormai il Re della Kop. Questo l’epiteto usato dai tifosi del Liverpool per l’egiziano ex Roma, che però non si esalta: “Non spetta a me dirlo – le sue parole a FourFourTwo -, quindi lascerò che siano i fan a usare questo soprannome“. L’esterno ha poi spiegato la scelta di tornare in Premier dopo due anni da protagonista nella capitale:

Ho amato questo club fin da quando ero giovane e ho sempre saputo che fosse una squadra per cui avrei voluto giocare. A Roma mi trovavo bene, ho fatto due grandi stagioni ed ero molto felice. Sono sempre stato, però, quel tipo di ragazzo che coglie l’occasione per mettersi sotto pressione. Sono felice di segnare gol per il club di cui ero tifoso da bambino“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy