Belgio, Nainggolan: “Vicino alle famiglie delle vittime”. Apprensione in ritiro

Il centrocampista giallorosso è in hotel – il Crowne Plaza di Diegem, a pochi km da Zaventem – insieme ai suoi compagni: niente paura per i “Diavoli Rossi”, ma ovviamente l’apprensione ha preso il sopravvento. Annullato l’allenamento odierno

di Redazione, @forzaroma

Le esplosioni nell’aeroporto di Zaventem e nella metropolitana di Bruxelles hanno nuovamente gettato l’intera Europa nel terrore, a poco più di 4 mesi dagli ultimi attentati terroristici di Parigi. Il bilancio dei morti è in continua crescita, le vittime sarebbero almeno 28 al momento.

Il centrocampista della Roma, Radja Nainggolan, si trova proprio a Bruxelles in questo momento in quanto convocato dalla nazionale belga per la sfida amichevole contro il Portogallo, in programma il prossimo 29 marzo in Belgio. La sfida contro Cristiano Ronaldo e compagni al momento è a rischio, l’allerta è più alta che mai. Il ‘Ninja’ è in albergo – il Crowne Plaza di Diegem, a pochi km da Zaventem – insieme ai suoi compagni di squadra: niente paura per i “Diavoli Rossi”, ma ovviamente l’apprensione ha preso il sopravvento nel ritiro. “I miei pensieri vanno alle famiglie e agli amici delle vittime“, scrive Nainggolan sul suo profilo Instagram. Per oggi è stata annullata la seduta di allenamento.

IMG_2016-03-22 12:16:54

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy