Antognoni: “Nel calcio non c’è riconoscenza. Sono deluso e amareggiato”

Lo storico capitano della Fiorentina, Campione del Mondo con l?italia nell’82, aspirava ad un ruolo in federazione.

di finconsadmin

Giancarlo Antognoni ci sperava e la mancata nomina a team manager della Nazionale italiana gli ha lasciato l’amarezza addosso. ”Ho sempre creduto che nel calcio non ci fosse riconoscenza – lo sfogo del campione del mondo ’82 affidato a Facebook – e l’ho appurato di persona in tutti questi anni, sono campione del mondo di calcio e non di pingpong (con tutta la stima per questo sport) ma il rispetto che per me e’ la cosa prioritaria che ho messo sempre davanti a tutto e a tutti, il rispetto per i tifosi, per la squadra, per la citta’, per la Nazionale, quello proprio lo esigo e non credo di averlo mai ricevuto. Sono molto amareggiato e deluso

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy