Forzaroma.info
I migliori video scelti dal nostro canale

news as roma

Zaniolo e il Napoli: l’amore per la città e la spinta scudetto. Cosa può succedere

Getty Images

Tra la Juventus e i club esteri spunta la suggestione partenopea per il talento della Roma. Spalletti dovrà sostituire Insigne e forse Mertens, Nicolò sarebbe l'ideale

Redazione

Nicolò Zaniolo di nuovo fuori. Sarà la terza partita di fila, la prima  - il derby - per scelta tecnica e le altre due per infortunio con Sampdoria e Bodo/Glimt, domani sera. In mezzo la parentesi in Nazionale con un tempo giocato su quattro tra Macedonia del Nord e Turchia, tolto all'intervallo da Mancini che poi non gli ha risparmiato una frecciata. Il momento è delicato, anche perché non c'è solo il campo nei pensieri di Zaniolo. Il futuro è da scrivere, il contratto in scadenza nel 2024 impone riflessioni che nei prossimi mesi potrebbero portare a decisioni definitive. In estate la cessione non è più uno scenario fantasioso, tutt'altro. La Roma non lo ha messo in vendita, ma è disposta ad ascoltare offerte, a patto che soddisfino le richieste da almeno 50 milioni.

La Juventus è sempre lì che osserva, dovrà sostituire Dybala (forse anche Bernardeschi) e molto dipenderà dal tipo di giocatore che vorrà portare allo Stadium. Se un simil-Chiesa o un giocatore più tecnico e rapido. Nicolò non chiuderebbe all'ipotesi bianconera, ma su di lui sono sempre importanti anche le sirene estere, con la Premier League in pole, vedi Tottenham e Liverpool. In Italia difficile pensare a un'altra squadra che non sia la Juventus, ma c'è una suggestione che non può essere sottovalutata per diversi motivi. Il Napoli è in piena corsa per lo scudetto, le chance di conquistarlo sono alte, per la classifica e il momento di forma rispetto a Milan e Inter. Spalletti può centrare un'impresa storica e dare magari il via a un'estate da sogno anche sul mercato.

 Getty Images

Il Napoli sogna Zaniolo

Sicuramente gli azzurri torneranno in Champions League, per cui avrebbero le risorse per provare un assalto a Zaniolo. Che sarebbe un sostituto perfetto di Lorenzo Insigne, già annunciato al Toronto, e Dries Mertens, anche lui verso l'addio. Senza contare che anche Petagna potrebbe essere ceduto per far spazio a un altro bomber. Il talento della Roma può giocare in tutti e tre i ruoli dietro la punta nel 4-2-3-1 e magari anche proprio come terminale offensivo in caso di assenza di Osimhen. A questo si aggiunge, e non è un elemento da poco, che Zaniolo ha un rapporto importante con la città di Napoli, la frequenta spesso e la ama particolarmente. L'ha imparata a conoscere anche grazie alla love story con la modella e influencer napoletana Chiara Nasti, ne è rimasto colpito e per questo ci torna spesso.

C'è da credere che l'eventualità di giocare al 'Maradona' non lo lascerebbe indifferente, così come essere allenato da Spalletti che lo ha incrociato all'Inter regalandogli la prima convocazione con i grandi ormai quattro anni fa. Certo, poi tra il dire e il fare c'è di mezzo un mare che in primis è rappresentato dal cash che De Laurentiis dovrebbe versare nelle casse della Roma. Per il patron dei partenopei non sarebbe la prima volta, ha già abituato i tifosi del Napoli a colpi di scena particolarmente costosi, ma in estate a Spalletti servono parecchi rinforzi (ha già praticamente chiuso Kvaratskhelia e Oliveira, circa 25 milioni totali) e per forza di cose il club dovrà gestire le risorse. Meno problemi per quanto riguarda l'ingaggio, visto che Insigne e Mertens libereranno risorse in questa direzione. Ma non c'è dubbio che lo scudetto possa dare una spinta economica e sportiva notevole per convincere anche giocatori importanti come Zaniolo.