Stadio Roma, Palozzi (FI): “Eichberg? Curiosa la ‘tempestività’ dopo tre anni di silenzi”

Parla il consigliere regionale di Forza Italia: “Questi continui pareri contrastanti sul progetto di stadio dimostrano l’incapacità delle istituzioni di accettare sfide di sviluppo e modernità”

di Redazione, @forzaroma

Adriano Palozzi, consigliere regionale di Forza Italia e vicepresidente della commissione Ambiente e Urbanistica, è tornato a parlare dello stadio della Roma ai microfoni di Omniroma. Queste le sue dichiarazioni:

Reputiamo quanto meno curiosa la ‘tempestività’ con cui la Sopraintendenza ha deciso di avviare l’iter per apporre il vincolo sull’ippodromo di Tor di Valle, visto che già nel 2014 era già giunto all’attenzione dell’ente uno studio di fattibilità. Tre anni di silenzi istituzionali e adesso la lettera della Eichberg che rischia di far saltare la realizzazione dello Stadio dell’As Roma: progetto, a nostro giudizio, molto positivo per lo sviluppo economico e il prestigio sportivo della Capitale d’Italia. Eichberg in forte difficoltà e ‘colpevole’ di essersi accorta del valore storico-architettonico dell’ippodromo solamente un mese fa. Il rispetto delle regole è un principio sacrosanto ma l’estremismo ambientalista e le contraddizioni amministrative sinceramente non ci sono mai piaciute. E questi continui pareri contrastanti sul progetto di stadio dimostrano l’incapacità delle istituzioni di accettare sfide di sviluppo e modernità, degne di una grande metropoli europea. Davvero un peccato“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy