Stadio Roma, Montino: “A Fiumicino ci sono 300 ettari pronti per essere edificati”

Il sindaco rilancia la candidatura del comune per ospitare l’impianto dei giallorossi

di Redazione, @forzaroma

Il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, ai microfoni di Radio Cusano Campus ha espresso la disponibilità del comune di accogliere quello che potrebbe essere il nuovo Stadio della Roma. Il progetto a Tor di Valle è sempre più bloccato, per questo si pensa ad una possibile alternativa. Queste le parole del primo cittadino di Fiumicino:

“Famo ‘sto stadio a Fiumicino! Quando parliamo di Fiumicino parliamo di un’area vicina all’aeroporto, in un’area che fino a 25 anni fa era comune di Roma. Il luogo al quale io penso è destinato dal piano regolatore ad essere edificato, è di circa 300 ettari, è attraversato da due autostrade e due ferrovie, quella di Fiumicino e quella di Civitavecchia, quindi è una zona fortemente infrastrutturata. Ci si arriverebbe con una ventina di minuti da Roma. Bisognerebbe fare degli interventi di rafforzamento del sistema di mobilità, ma si tratterebbe di un investimento molto inferiore a quello che bisognerebbe fare da un’altra parte. Capisco che c’è un problema di carattere simbolico, ma Fiumicino è sempre stata la porta di Roma, geograficamente parlando Fiumicino è Roma, in termini simbolici il problema non si pone nemmeno. Quello che ho in mente un territorio che non avrebbe bisogno di sostanziali varianti urbanistiche, si tratta di un’area già edificabile”.

Montino prosegue: “Una infrastruttura di quella natura sul nostro territorio è importante, perché l’area a cui faccio riferimento era programmata per un grande centro logistico, di 300 ettari. Ora c’è la discussione sulla Roma, facciamo la discussione sulla Roma, ma se ci dovesse essere un altro interesse da parte di un’altra società saremmo ovviamente a disposizione”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy