Stadio, on. Razzi: “Pronto a battermi per farlo in Abruzzo. Pescara sarebbe come Dubai”

Il senatore ha voluto dire la sua sulla questione del progetto di Pallotta e Parnasi

di Redazione, @forzaroma

Quando parla, un po’ come Ferrero, il senatore Antonio Razzi non è mai banale. Il politico è intervenuto sulla questione Stadio della Roma. La Raggi lo blocca? Per Razzi la soluzione è evidente: lo stadio va fatto in Abruzzo. Anzi, lui sarebbe in prima fila per battersi a favore della costruzione dell’impianto. Così facendo, a detta del senatore, si migliorerebbero le infrastrutture della zona, portando anche un vantaggio per città come Pescara e Chieti. Ecco le sue parole, riportate da affariitaliani.it:

“Non sarebbe mica sbagliato farlo in Abruzzo, visto che a Roma la sindaca Raggi non concede ancora il consenso per costruire. Sarei pronto a battermi per lo stadio della Roma in Abruzzo. Dovrebbero fare la ferrovia Frecciarossa, così in un’ora si arriva. Sicuramente visto che ci sono tante fabbriche chiuse e tanti capannoni abbandonati sotto Chieti, tra Chieti e Pescara, lì verrebbe una cosa spettacolare. Gli farei fare anche le torri, che porterebbero qualcosa di americano a Pescara, facciamo diventare Pescara come Dubai o New York. Facendo la ferrovia col Freccia Rossa si arriverebbe allo stadio in meno di un’ora”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy