Stadio della Roma, Palumbo (PD): “Siamo in balia di una banda di dilettanti”

Il consigliere capitolino si scaglia contro l’amministrazione Raggi: “Se entro il 3 marzo non approveranno la variante al piano regolatore il progetto sarà seppellito”

di Redazione, @forzaroma

Continua a tenere banco in casa Roma la questione legata al progetto stadio. In una nota anche il consigliere capitolino del Partito Democratico Marco Palumbo si è rivolto in particolare a Virginia Raggi e al tweet pubblicato in giornata: “La sindaca a ‘sua insaputa’ Virginia Raggi oggi, rispondendo a Francesco Totti, dice che è pronta a fare lo stadio ma ‘nella legalità’. Cosa significa? Che ora il progetto della Roma ha qualche elemento di irregolarità? Ci sono abusi? E quali? E se è ‘illegale’ perché l’Amministrazione Raggi a settembre l’ha trasmesso alla Regione per aprire la Conferenza dei Servizi? Allora la sindaca ‘a sua insaputa’ poteva mandarlo in Procura, e non in Regione”

Palumbo prosegue: “La verità è che siamo in balia di una banda di dilettanti e irresponsabili, che continuano a proferire parole in libertà. Si ricordino, i grillini, che se entro il 3 marzo non approveranno la variante al piano regolatore in consiglio comunale, la Conferenza dei servizi si concluderà con parere negativo e lo stadio della Roma sarà seppellito. Come le Olimpiadi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy