Stadio, Berdini: “Assurda la variante entro dicembre”. Dzeko: “Segnare è un’emozione incredibile”

L’assessore all’Urbanistica contro la Regione: “Rispetteremo i 90 giorni di tempo che ci sono stati assegnati”. Per il Comune mancano ancora dei documenti sul progetto da parte del proponente

di Jacopo Aliprandi, @JacopoAliprandi

Seconda seduta della Conferenza dei Servizi, questa mattina nella sede all’Urbanistica della Regione si è parlato della mobilità e delle infrastrutture presenti nel dossier del futuro impianto di Tor di Valle. Cosa più importante, pubblicata dalla Regione sul proprio sito, è che “Roma Capitale si impegna ad adottare la variante urbanistica al piano regolatore vigente, necessaria per approvare il progetto in conferenza di Servizi, entro il giorno 17 dicembre”. Poche ore dopo è arrivata pronta la risposta dell’assessore all’Urbanistica del Comune, Paolo Berdini, che ha smentito l’ipotesi di una variante urbanistica già a dicembre: “È assurdo, è una notizia destituita di ogni fondamento. Noi rispetteremo i 90 giorni di tempo che ci sono stati assegnati: la data del 17 dicembre è completamente sbagliata, noi abbiamo tempo per decidere fino al 3 febbraio”. Come appreso dalla redazione di Forzaroma.info, ci sarebbe l’ok da parte del Comune sulla possibilità di adottare la variante urbanistica al piano regolatore vigente, purché il proponente fornisca al più presto il resto della documentazione del progetto stadio che ancora non è stata messa a disposizione della Conferenza dei Servizi.

OLIMPICO – Dal nuovo stadio all’Olimpico e la questione barriere e Curva Sud. Andrea De Priamo, consigliere comunale e vicepresidente dell’Assemblea Capitolina, tramite una nota ufficiale ha dichiarato: “Martedì 15 novembre si terrà la commissione Sport richiesta da Fratelli d’Italia sul tema delle barriere divisorie nelle curve dell’Olimpico e sulla nuova disciplina di viabilità durante gli eventi sportivi. Riteniamo questo appuntamento molto importante perché per la prima volta Roma Capitale e in generale le istituzioni pubbliche affronteranno un tema che ha una rilevanza sociale nella nostra città. Auspichiamo che tutti i soggetti invitati, le società di calcio, la Prefettura, il Coni ed i vari uffici siano presenti e che si possa aprire una seria riflessione su un provvedimento, quello delle barriere che dividono le curve, che appare punitivo verso la tifoseria organizzata nel suo complesso senza avere al contempo una particolare utilità”.

ATALANTA – Roma che andrà a Bergamo con il sostegno dei tifosi, senza quindi le restrizioni adottate nei confronti dei romanisti nelle precedenti stagioni.  I tifosi giallorossi potranno quindi seguire la propria squadra in trasferta: come riporta il sito ufficiale del club bergamasco, i biglietti del settore ospiti saranno a disposizione dei sostenitori romanisti a partire da domani pomeriggio. Intanto i nerazzurri quest’oggi sono scesi in campo per preparare la sfida contro la Roma (domani per i giallorossi prevista doppia seduta).  Il programma ha previsto esercizi di tecnica, palestra e partitella su campo ridotto. Ancora lavoro individuale per Dramé, Konko, Suagher e Toloi.

DZEKO – Non sarà presente all’allenamento di domani Edin Dzeko, impegnato con la sua Bosnia nelle qualificazioni ai mondiali 2018. Dodici gol in questo avvio di stagione, il bosniaco è finalmente tornato a segnare con regolarità: “È la parte migliore – dichiara l’attaccante al sito giallorosso -. Segnare è qualcosa di incredibile, un’emozione impossibile da spiegare”. Dzeko poi racconta di sé e il suo modello ideale di attaccante durante la sua infanzia: “Quando sono cresciuto il campionato migliore che c’era era quello italiano e il mio calciatore preferito era Andriy Shevchenko. Guardavo tante partite di Serie A e lui per me era il migliore in tutti i sensi. Forse il primo ricordo che ho di lui è la tripletta che segnò al Camp Nou in Champions League in un Barcellona-Dinamo Kiev finito 0-4 nel 1997-98”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy