Roma-Shakhtar 3-0, risultato finale: gol di Pellegrini, El Shaarawy e Mancini

La squadra dell’ex Fonseca in campo all’Olimpico nell’andata degli ottavi di finale di Europa League

di Redazione, @forzaroma

Fonseca è pronto a sfidare di nuovo il suo passato. Dall’urna di Nyon la Roma ha pescato la sua avversaria per gli ottavi di Europa League: lo Shakhtar Donetsk di Castro. Alle 21 la Roma scende in campo allo stadio Olimpico per giocarsi buona parte della stagione: vietato passi falsi, perché il ritorno sarà fuori casa, in uno stadio con i tifosi. Fonseca ritrova tra i convocati Dzeko e Ibanez. Assieme a lui si accomoda in panchina Mayoral, capocannoniere dei giallorossi nella competizione. Spazio quindi a Mkhitaryan falso nueve, supportato da Pellegrini e Pedro. In difesa gioca Cristante, fuori a sorpresa Smalling.

Lo Shakhtar Donetsk non è un avversario da sottovalutare, e lo sa bene la Roma che su 6 volte da avversaria è uscita vincitrice solo in due occasioni. Gli ucraini sono arrivati in Europa League dopo essersi piazzati al terzo posto del girone di Champions, alle spalle di Real e Borussia Monchengladbach nel gruppo B, eliminando l’Inter. Gli uomini allenati da Castro vivono costantemente la doppia faccia della medaglia: sono stati capaci di battere due volte i Galacticos ma anche di incassare 10 gol nella doppia sfida contro i tedeschi.

 

 

Il tabellino Roma-Shakhtar Donetsk 3-0

 

Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Cristante, Kumbulla; Karsdorp, Villar, Diawara (78′ Ibanez), Spinazzola (78′ Peres); Pellegrini (78′ Perez), Pedro (62′ El Shaarawy); Mkhitaryan (35′ Mayoral)
A disp.: Mirante, Fuzato, Santon, Smalling, Calafiori, Dzeko
All.: Paulo Fonseca

Shakhtar Donetsk (4-2-3-1): Trubin; Dodo, Vitao, Matvienko, Ismaily; Maycon, Alan Patrick (78′ Solomon); Marlos (87′ Marcos Antonio); Tete (87′ Konoplyanka), Moraes (75′ Dentinho), Taison (78′ Sudakov).
A disp.:  Shevcenko, Pyatov, Korniienko, Kryvstov, Bondar, Bolbat, V’Yunnyk
All.: Luis Castro

Arbitro: Artur Dias
Assistenti: Rui Tavares e Paulo Soares
Quarto uomo Tiago Martins
Var: Joao Pinheiro
AVar: Luis Godinho

Marcatori: 22′ Pellegrini, 73′ El Shaarawy, 77′ Mancini

NOTE Ammoniti: 55′ Kumbulla, 58′ Alan Patrick, 74′ Maycon, 74′ Taison, 83′ Mancini


20.40 – PARLA TIAGO PINTO PRIMA DEL MATCH

Le parole del general manager dell’area sportiva della Roma prima del match: “Col mister abbiamo stabilito un’ottima relazione, questo ci aiuta nel lavoro quotidiano. La relazione è proficua anche con i Friedkin: stiamo lavorando non solo a livello di squadra ma anche con gli altri dipartimenti”.

Ore 20.15 – PARLA LEONARDO SPINAZZOLA PRIMA DEL MATCH

Così il difensore giallorosso prima di Roma-Shakhtar Donetsk“Dovremo stare attenti nelle marcature preventive, i nostri difensori devono stare sempre attenti, sul pezzo perché loro sono forti e rapidi. Dobbiamo fare una grande partita”.


ORE 19.45 – LA FORMAZIONE UFFICIALE DELLO SHAKHTAR DONETSK

Shakhtar Donetsk (4-2-3-1): Trubin; Dodo, Vitao, Matvienko, Ismaily; Maycon, Alan Patrick; Marlos; Tete, Moraes, Taison. Allenatore: Luis Castro


Ore 19.45 – LA FORMAZIONE UFFICIALE DELLA ROMA

Roma (3-4-2-1): Pau Lopez; Mancini, Kumbulla, Cristante; Karsdorp, Diawara, Villar, Spinazzola; Pellegrini, Pedro; Mkhitaryan. Allenatore: Paulo Fonseca


Ore 19.40 – LA ROMA E’ ARRIVATA ALLO STADIO OLIMPICO

I giallorossi sono arrivati allo Stadio Olimpico, dove alle 21 inizierà la sfida contro lo Shakhtar Donetsk. Si tratta del secondo confronto nella competizione per Fonseca contro una sua ex squadra: nei sedicesimi di finale la Roma aveva infatti avuto la meglio sul Braga.


I CONVOCATI DI ROMA-SHAKHTAR – Buone notizie per Fonseca, che negli scorsi allenamenti ha ritrovato sia Ibanez che Dzeko, da diverse settimane fuori per infortunio. I due sono stati convocati per la sfida contro gli ucraini. Torna anche Calafiori tra i disponibili. Ecco la lista completa.

Portieri: 13 Pau Lopez, 83 Mirante, 87 Fuzato
Difensori: 2 Karsdorp, 3 Ibanez, 6 Smalling, 18 Santon, 23 Mancini, 24 Kumbulla, 33 Peres, 37 Spinazzola, 61 Calafiori
Centrocampisti: 4 Cristante, 7 Pellegrini, 14 Villar, 42 Diawara
Attaccanti: 77 Mkhitaryan, 9 Dzeko, 11 Pedro, 21 Mayoral, 31 Perez, 92 El Shaarawy

LaPresse

STATISTICHE E PRECEDENTI – Il binomio Roma-Shakhtar non è nuovo in una sfida delle coppe europee, anche se i due club ci avevano abituato agli scontri di Champions League. E’ infatti la prima volta che le due squadre si scontrano in Europa League. L’ultima volta che i giallorossi hanno affrontato gli ucraini sulla panchina dei neroarancio c’era proprio Paulo Fonseca. Allo stadio Metalist l’andata era finita 2-1 per i padroni di casa, ma al ritorno, all’Olimpico, è stata provvidenziale la rete di Edin Dzeko. I tifosi ricorderanno con piacere anche il salvataggio sulla linea di Bruno Peres, a portiere ormai battuto, che avrebbe regalato il passaggio del turno agli avversari. Il resto poi è storia, con la Roma che ha affrontato il Barcellona prima – con la remuntada – e il Liverpool alle semifinali poi. In totale, su 6 sfide contro gli ucraini, i giallorossi ne hanno vinte 2 e perse 4.


DOVE VEDERLA – Roma-Shakhtar Donetsk sarà visibile in diretta alle 21 su Sky Sport Uno (canale 201 del satellite) e su Sky Sport (canale 252 del satellite). Il match dell’Olimpico tra i giallorossi e gli ucraini sarà trasmesso anche in chiaro su TV8. Come ogni gara, è possibile vederla anche in streaming con il servizio SkyGo su pc, smartphone e tablet. La telecronaca è a cura di Andrea Marinozzi con il commento tecnico di Beppe Bergomi. A bordocampo Angelo Mangiante e Paolo Assogna.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy