Roma, rosso record nel bilancio: a rischio la costruzione dello stadio. Primo allenamento per Smalling

Passivo di 242 milioni per i giallorossi, i Friedkin preparano l’aumento di capitale. Verso Benevento: Karsdorp ancora a parte, si studia il modulo con due punte

di Valerio Salviani, @vale_salviani

La Roma apre i libri contabili su richiesta della Consob e scopre un rosso record al 30 giugno 2020 di 242 milioni di euro. In un anno sono stati bruciati 204 milioni. È la seconda perdita più grande della storia del calcio italiano. Una condizione certamente nota ai Friedkin che avevano già previsto l’aumento di capitale, ma che stanno riflettendo sull’investimento da fare per costruire lo stadio della Roma a Tor di Valle, che ora è a rischio. La notizia del passivo patrimoniale si ripercuote anche in borsa, dove il titolo AS Roma ha perso il 20%.

Smalling a Trigoria, primo allenamento con il gruppo

Dopo lo sbarco di ieri a Ciampino e il tampone negativo, Chris Smalling ha potuto fare finalmente ritorno a Trigoria per il suo primo allenamento stagionale. Paulo Fonseca, l’uomo che più di tutti ha spinto per riaverlo, l’ha accolto intorno alle nove insieme agli agenti che lo hanno accompagnato nel viaggio verso la capitale, e ha avuto un breve colloquio con lui nel quale i due hanno parlato di questo inizio di stagione dove l’assenza dell’inglese si è fatta sentire. Un acquisto che ha alzato il morale dei tifosi della Roma e che ha invece scatenato le ire di tifosi e addetti ai lavori inglesi: “Il Manchester ha lasciato partire il suo miglior centrale” uno dei tanti commenti.

Verso Benevento: Karsdorp ancora a parte

Domenica 18 ottobre Smalling farà molto probabilmente il suo esordio in questo campionato. Fonseca sta già preparando la sfida contro la squadra di Pippo Inzaghi. Al Bernardini mancano all’appello i nazionali (oggi Lorenzo Pellegrini si è aggregato all’Italia in ritardo per l’intervento di pulizia dei turbinati), mentre Karsdorp continua ad allenarsi a parte per i problemi fisici. A mercato ultimato il tecnico portoghese può ragionare su nuovi assetti tattici. Nei suoi pensieri anche il passaggio alle due punte, con Mayoral affiancato a Dzeko. In questo senso già si rincorrono le voci del possibile acquisto di Milik a gennaio. Il polacco è stato messo fuori rosa dal Napoli e potrebbe liberarsi a gennaio con un prezzo da saldo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy