Sprofondo Roma, il Napoli dilaga 4-1: anche l’Europa League è a rischio – FOTO

Sprofondo Roma, il Napoli dilaga 4-1: anche l’Europa League è a rischio – FOTO

Figuraccia dei giallorossi, affondati e umiliati in casa. A Milik aveva risposto Perotti su rigore, poi Mertens, Verdi e Younes hanno chiuso i giochi

di Redazione, @forzaroma

La Roma non c’è più. La sfida con il Napoli dopo la sosta doveva segnare la scossa, ma è stata forse la pietra tombale su una stagione che sembra non vedere il fondo. La squadra di Ancelotti ne fa 4 a domicilio ai giallorossi. Un risultato ampio (forse troppo), con il Napoli che ha gestito il vantaggio arrivato all’inizio, non andando mai in difficoltà. Il rigore di Perotti aveva illuso a fine primo tempo, poi Mertens, Verdi e Ounas hanno chiuso i giochi.

DOCCIA GELATA – Il confronto Ranieri-squadra ha prodotto il primo cambio. Si torna al 4-2-3-1. Accantonato il 4-4-2 che a Ferrara non aveva dato la scossa sperata. Solo in panchina Zaniolo per un problema gastrointestinale. Pronti e via, subito una doccia gelata per la Roma. Verdi trova strada libera tra le linee, serve una bella palla a Milik che stoppa di tacco, ha il tempo di girarsi e fulminare Olsen col sinistro. Dopo 1 minuto e 42 secondi è già 1-0 Napoli.

IMMOBILISMO – Nessuna reazione, nessuna scossa. Dopo il gol la Roma non si accende. Il Napoli invece gestisce il vantaggio e dà l’impressione di essere pericoloso ogni volta che si butta avanti. Al 18’ i giallorossi vanno però vicini al pareggio. Bel cross di Santon che pesca Nzonzi in area, (il peggiore in campo fino a questo momento) ma il francese di testa mette al lato di poco. Solo un lampo. Poi il match si addormenta ancora. De Rossi si sbraccia e corre per due urlando a tutti i compagni. Al 30’ la squadra di Ancelotti sfiora il raddoppio: Mertens parte in posizione sospetta scappando a Kolarov, palla in mezzo per Verdi che da solo centra in pieno Olsen.

PEROTTI DI GHIACCIO – Al 45’, quando il match sembrava spegnersi con il vantaggio del Napoli, arriva il rigore per la Roma che cambia tutto. Dzeko mette un campanile da sinistra, trova la testa di Nzonzi che serve Schick in mezzo, Meret (ingenuo) esce a valanga e travolge il ceco. Per Calvarese non ci sono dubbi. Dal dischetto, neanche a dirlo, ci va Perotti, che glaciale come sempre spiazza il numero uno avversario e acciuffa il pari. Si chiude un primo tempo brutto, ma fortunato.

DISASTRO ROMA – Il secondo tempo parte in fotocopia del primo, con il Napoli che stavolta impiega tre minuti a tornare in vantaggio. Callejon mette da destra una palla bassa che sembra facile, ma Olsen, in versione Svezia, buca clamorosamente aprendo la porta a Mertens, che non sbaglia. Cinque minuti e arriva il tris. Contropiede di Ruiz, palla in mezzo a Verde che stavolta è preciso e segna il gol che affonda la Roma. E in Sud parte la contestazione, con cori contro Pallotta e la squadra. Un film già visto.

FIGURACCIA – Ranieri prova a dare la scossa mettendo Zaniolo al posto di Schick (sommerso dai fischi). Al 29’ la Roma ha l’occasione di accorciare. Bell’azione corale che libera al tiro Cristante, il destro dell’ex Atalanta piega le mani a Meret che respinge male favorendo Nzonzi, ma il francese davanti alla porta si lancia in tuffo di testa centrando la traversa. Due minuti più tardi Manolas evita il 4-1 con un salvataggio in scivolata davanti a Olsen. Poker solo rimandato. Festeggia anche Younes, che al 36’ riesce a segnare dopo un doppio tentativo, con la difesa romanista rimasta a guardare.

UMILIAZIONE – La partita si trascina fino alla fine senza nessun sussulto. I pochi tifosi del Napoli presenti godono e festeggiano con gli “olé”, rendendo la sconfitta ancora più umiliante. Per Ranieri è la seconda sconfitta in tre partite, con la Champions che è sempre più lontana. Mercoledì arriva la Fiorentina, e l’assenza di Manolas (squalifica) farà da corredo a una situazione già drammatica.

 

TABELLINO

Roma-Napoli 1-4
Marcatori
: 2′ Milik, 45+2′ Perotti, 49′ Mertens, 54′ Verdi, 81′ Ounas

Roma (4-2-3-1): Olsen; Santon, Fazio, Manolas, Kolarov; Nzonzi, De Rossi (82′ Kluivert); Schick (63′ Zaniolo), Cristante, Perotti (82′ Under); Dzeko.
A disp: Mirante, Fuzato, Marcano, Juan Jesus, Karsdorp, Coric, Riccardi.
All: Claudio Ranieri.

Napoli (4-4-2): Meret; Hysaj (68′ Malcuit), Maksimovic, Koulibaly, Mario Rui; Callejon, Allan, F. Ruiz, Verdi (74′ Younes); Milik, Mertens (59′ Ounas).
A disp: Karnezis, D’Andrea, Luperto, Gaetano.
All: Carlo Ancelotti.

Arbitro: Calvarese
Assistenti: Peretti – Del Giovane
Quarto Uomo: Sacchi
VAR: Giacomelli
Assistente VAR: Tonolini

NOTE Ammoniti: 14′ Schick, 18′ Maksimovic, 37′ Manolas, 38′ Dzeko, 43′ Milik, 67′ Kolarov Spettatori: 36.525

CRONACA PREPARTITA

Ore 14.27 – In campo anche il Napoli, accolto dai fischi dell’Olimpico

Ore 14.22 – In campo la Roma per il riscaldamento.

Ore 14.12 – In campo i tre portieri della Roma, guidati da Olsen.

Ore 13.40 – La Roma è arrivata allo stadio Olimpico. Tra poco in campo per il riscaldamento.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy