Roma, il giorno delle riflessioni. La difesa arranca, ma Pau Lopez è sicuro: “Avanti così”

Dopo il ko con la Juve non crollano le certezze, ma il Milan scappa a +9. Nel mirino ora c’è l’Udinese per provare a ripartire. Domani ultimo giorno di quarantena per Zaniolo, da martedì comincia l’ultima fase del recupero

di Valerio Salviani, @vale_salviani

Nessun obiettivo fisso, ma vivere una partita alla volta. Il mantra in casa Roma non cambia. La sconfitta con la Juve ha dato molto su cui riflettere, ma stavolta nessuno a Trigoria fa drammi. Ha cominciato Fonseca ieri, elogiando la prestazione della squadra. L’hanno seguito Veretout e Kumbulla, e ha continuato anche Pau Lopez oggi, che ha commentato via social: “Nonostante la sconfitta, orgoglioso della squadra. Andiamo avanti così“. Un atteggiamento che ha spaccato la piazza.

Ciò che è evidente sono i problemi difensivi dei giallorossi e i numeri da questo punto di vista sono impietosi. Trentadue gol subiti in 21 match. Una media di 1,5 gol incassati a partita. Troppi per una squadra che punta in alto. Se si calcolano solo le reti subite nei big match, diventano venti in sette partite (quasi tre a partita). La miglior medicina resta sempre la vittoria. Domenica all’Olimpico arriverà l’Udinese. Fonseca recupererà Pellegrini e spera di poter contare anche su Pedro (possibile) e Smalling (più difficile). Ci sarà Dzeko, ma potrebbe partire ancora dalla panchina. La tregua con il tecnico durerà fino a fine stagione, poi uno dei due dovrà fare le valigie. Buone notizie per Zaniolo: domani sarà l’ultimo giorno di quarantena, da martedì comincerà l’ultima fase del suo recupero. Il ritorno in campo ora è a un passo.

ALTRE – Il futuro di Under in Inghilterra resta in bilico. Il tecnico del Leicester Brendan Rodgers ha commentato il suo momento: “Cengiz deve solo adattarsi alla Premier League. Ha avuto momenti di qualità con noi, ma è difficile per lui perché ci sono altri giocatori nella sua posizione che conoscono la Premier League. Nella seconda parte di stagione lo vedremo di più”. Domani sarà un giorno chiave per l’assegnazione dei diritti tv per il triennio di Serie A dal 2021 al 2024. Dazn è in vantaggio su Sky, ma il verdetto è tutt’altro che scontato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy