Roma-Genoa, striscioni all’Olimpico: “Vi svegliate?” Fischi anche a fine match – FOTO

Clima decisamente pesante attorno alla squadra di Di Francesco: lo stadio ha accolto tra i fischi i giallorossi all’ingresso in campo e alla lettura delle formazioni. Applausi solo per Zaniolo e De Rossi

di Redazione, @forzaroma

Questa sera è un dentro o fuori. Contro il Genoa la Roma non ha più la possibilità di sbagliare, in quello che è forse il momento più complicato degli ultimi due anni. Il clima non è positivo anche sugli spalti, tra gli striscioni esposti in nottata in tutta la città e lo sciopero del tifo comunicato dalla Curva Sud. Un malcontento che i sostenitori giallorossi hanno manifestato anche questa sera: al ponte Duca d’Aosta è stato esposto uno striscione contro presidente, società e giocatori. Poi all’ingresso in campo della Roma per il riscaldamento, accompagnato dai fischi dello Stadio Olimpico. Trattamento riservato ai giocatori anche alla lettura delle formazioni: bersagliati soprattutto Florenzi, Schick e Di Francesco. Applausi, invece, solo per Nicolò Zaniolo e Daniele De Rossi.

LaPresse
LaPresse

All’inizio del match, invece, sono arrivati cori contro il presidente: “Pallotta pezzo di m***a” (replicato anche nei confronti del dg Baldissoni), insieme a quelli diretti alla squadra “Tirate fuori le palle”. Dopo circa 6 minuti di partita in Curva Sud spunta anche un altro striscione: “21 punti in 15 partite, ve svejate?!” Dopo 10 minuti di gara, come previsto, i tifosi della Roma cominciano a tifare sventolando centinaia di bandierine giallorosse. Poi il solito coro nei confronti di Pallotta: “Col presidente pezzente che fa la spia al prefetto, ma quando lo vincemo sto ca**o de scudetto”. Nel settore dei distinti, inoltre, appare un altro striscione: “Noi ti amiamo e sosteniamo, e il rispetto meritiamo”.  Al 18‘ la doccia freddissima del vantaggio del Genoa con il gol di Piatek dopo la papera di Olsen. Subito dopo la rete dello svantaggio, però, i tifosi giallorossi hanno incitato la squadra. Alla mezz’ora di gioco arriva il pareggio romanista con la firma di Federico Fazio: l’argentino, però, viene fischiato. La Roma torna subito in svantaggio per la rete di Hiljemark, poi al 45′ il nuovo pareggio di Kluivert. Il primo tempo si chiude quindi sul 2-2 e al termine dei 45 minuti dall’Olimpico piovono altri fischi. Nella ripresa la squadra di Di Francesco rischia, ma sale sul 3-2 grazie al gol di Cristante. Applausi per Kluivert al momento della sostituzione, fischi per Schick che entra al suo posto. Alla fine la Roma porta a casa tre punti soffertissimi, ma l’umore dei tifosi non è comunque dei migliori: dagli spalti dell’Olimpico arrivano i fischi nonostante la vittoria.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy