Monchi pigliatutto, Cristante a un passo dalla Roma. L’Uefa ferma i tifosi giallorossi per un turno

Il centrocampista arriva ai giallorossi per una cifra complessiva di 30 milioni. Il Marsiglia in pressing su Strootman, che svela: “Monchi segue Ziyech e Kluivert perché hanno qualità”. Stadio, Raggi: “Inizio lavori entro l’anno”

di Valerio Salviani, @vale_salviani

La Roma non si ferma più. Dopo Coric e Marcano, Monchi piazza il terzo colpo del mercato estivo 2018. Cristante è ufficiosamente giallorosso, in attesa della fumata bianca definitiva che, per non gravare sul bilancio, dovrebbe arrivare il primo luglio. L’accordo è stato trovato oggi con l’Atalanta su una base di 30 milioni complessivi (5 per il prestito oneroso e 25 di riscatto obbligatorio). Cristante va a rinforzare sensibilmente un centrocampo che nella scorsa stagione non ha mantenuto le attese, soprattutto sotto l’aspetto realizzativo. L’ex Milan ha chiuso la stagione con 9 gol in campionato e altre 3 reti in Europa League, chiudendo quella che è di fatto la miglior stagione della sua carriera. Ripetersi in giallorosso non sarà facile.

MERCATO – Le mosse della Roma non si fermano a Cristante. I prossimi obiettivi si chiamano Ziyech e Kluivert. Per il pacchetto completo l’Ajax chiede 70 milioni, cifra che i giallorossi considerano fuori portato. Con il sì dei giocatori già intascato e le pressioni degli agenti, gli olandesi possono abbassare le pretese. E anche Strootman approva: “Monchi li segue perché sono di qualità”Il centrocampista però potrebbe non essere a Trigoria quando (e se) arriveranno. Oltre all’Inter, su di lui continua il pressing di Rudi Garcia, che vorrebbe portarlo al Marsiglia. In uscita anche Peres, che piace a Porto e Torino.

SANZIONE UEFA – Dopo più di un mese dai fatti di Liverpool, l’Uefa si è pronunciata comunicando alla Roma le sanzioni che dovrà scontare. Per la commissione disciplinare gli scontri fuori da Alfield, nei quali è rimasto coinvolto il tifoso irlandese Sean Cox (ancora in coma), costano ai giallorossi una trasferta vietata ai tifosi, più un’altra lasciata in stand-by per un periodo di due anni che si attiverà in caso di comportamenti recidivi. A questo va aggiunta una multa da 50mila euro. Un sospiro di sollievo per chi temeva una chiusura parziale dell’Olimpico. La Roma resta comunque in attesa delle documentazioni da Nyon per poi prendere una decisione sull’eventuale ricorso. Pallotta ha comunque di che sorridere. Grazie alla qualificazione in Champions ottenuta nella scorsa stagione, nelle casse giallorosse entreranno 15,25 milioni, il premio destinato a ciascuna delle 32 squadre che parteciperanno alla fase a gironi. A questi andranno aggiunti i soldi del market pool, dei biglietti venduti e dei premi partita, aumentati a 2,7 milioni per le vittorie e 900mila euro per i pareggi.

STADIO – Nonostante le polemiche degli ultimi giorni nate da un passaggio saltato nell’iter burocratico, l’amministrazione Raggi tira dritto sullo stadio della Roma e rilancia. “Dal nuovo stadio della Roma arriveranno 800 milioni di euro di investimenti, dovrebbe vedere l’avvio dei lavori già entro fine anno“ ha dichiarato il sindaco. Alle sue parole si sono aggiunte quelle del capogruppo dei pentastellati FerraraI tifosi avranno il loro stadio, la Roma-Lido i suoi nuovi treni, opere contro gli allagamenti per il quartiere, nuove strade e un nuovo ponte per gli automobilisti, giochi nel verde per i bambini, teatri, cultura, sport e benessere per tutti”. Dallo stadio del domani a quello di ieri, nella cornice del parco archeologico del Colosseo domani andrà in scena “Il Gladiatore in Concerto”, un evento al quale parteciperanno anche Francesco Totti e Russell Crowe, che oggi al suo arrivo nella capitale ha messo in chiaro la sua fede calcistica urlando a tutti “Forza Roma”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy