Monchi: “Di Francesco? Pensiamo a vincere. Nessun segnale a Schick”

Monchi: “Di Francesco? Pensiamo a vincere. Nessun segnale a Schick”

Le parole del ds nel prepartita di Roma-Genoa: “Io sono il primo ad essere in discussione”

di Redazione, @forzaroma

Stasera il match della verità, domani la partenza per Boston. Sono ore calde per Monchi, che spera nei 3 punti per un incontro più sereno con il presidente Pallotta, sempre più contestato dai tifosi. A pochi minuti dal fischio d’inizio di Roma-Genoa, il ds ha parlato ai microfoni di Sky, le sue parole:

MONCHI A SKY

Si gioca il posto Di Francesco?
Noi ci giochiamo i tre punti, dobbiamo pensare a vincere perché è quello di cui abbiamo bisogno, provando a risalire la classifica.

Schick in panchina senza Dzeko è una notizia: può andare sul mercato?
Il mister ha fatto una scelta di undici giocatori, ma questo non cambia niente. La scelta l’ha fatto il mister pensando che questi 11 siano meglio per vincere la partita. Ma non è nessun segnale.

Non va in America per decidere il futuro di Di Francesco…
Io ogni mese o mese e mezzo vado a Boston, la proprietà è lì. Abbiamo tante cose, vengono con me anche Fienga e Calvo. Era una cosa prevista.

Ci sta che farete un’analisi della prestazione per vedere se la squadra è ancora con l’allenatore…
L’analisi sarà fatta ma la facciamo sempre, si fa sempre quando ci si siede al tavolo col presidente. Ma questo è normale, andiamo a Boston per parlare di calcio.

Si possono perdere molte partite, ma gli atteggiamenti sono sbagliati.
È vero che quando una squadra non va bene non c’è solo un responsabile. Si guarda all’allenatore, ma tutti siamo in discussione e io prima di tutti. Anche i calciatori devono prendersi le responsabilità, ma loro sono anche quelli che possono portare avanti la squadra, perché la mia fiducia continua senza alcun dubbio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy