Monchi: “Dalla crisi ne stiamo uscendo uniti. Kluivert va aspettato”

Le parole del ds spagnolo prima del fischio d’inizio della partita contro il Viktoria Plzen

di Redazione, @forzaroma

All’Olimpico torna la Champions. Dopo la cavalcata della scorsa stagione culminata con la semifinale contro il Liverpool, la Roma gioca di nuovo in casa nella massima competizione europea. Dopo la sconfitta all’esordio al Bernabeu contro il Real Madrid, è il turno dei cechi del Viktoria Plzen. A pochi minuti dall’inizio della gara il direttore sportivo Monchi ha rilasciato alcune dichiarazioni ai cronisti.

MONCHI A SKY

Kolarov ha dato l’esempio giocando sul dolore?
E’ un messaggio per tutti, lui ha grande forza nello spogliatoio. E’ un segno importante per farci trovare la squadra giusta. A volte parliamo di discorsi tecnici e fisici, a volte di atteggiamenti.

La testa è importante dice Florenzi.
Essere sempre pronti in ogni momento. A volte dimentichiamo che il professionista è una persona, il giocatore non dimentica di giocare, che è bravo è bravo, ma la testa può cambiare.

Come avete gestito la situazione Kluivert?
Non è stato difficile per due motivi: Under ha avuto un percorso simile e Kluivert è intelligente e sa che vuol dire giocare nella Roma. E’ il secondo olandese più giovane a partire titolare in Champions. Ha un futuro importante, ma bisogna arrivarci piano piano.

Come avete cambiando rotta?
Tutti abbiamo cambiato qualcosa, è importante l’unità. Abbiamo capito che insieme possiamo trovare la strada. Manca un po’ ma stiamo uscendo.

MONCHI A ROMA TV 

E’ una serata importante per la nostra continuità in questa Champions dopo la sconfitta di Madrid.
Oggi dobbiamo vincere per recuperare la strada persa col Real. Dobbiamo dimenticare il più presto possibile quando fatto nel derby, quella è storia. Dobbiamo mettere qui la testa.

Di Francesco ha parlato di equilibrio.
Sono totalmente d’accordo con tutto quello che ha detto il mister. Da sempre questa società ha bisogno di equilibrio, dobbiamo prendere quanto di buono fatto nel derby e col Frosinone ma dobbiamo trovare la strada giusta per guardare avanti. Dobbiamo trovare la strada giusta.

La Roma ormai viene vista come una società che sta diventando grande.
E’ bello, un orgoglio per noi che lavoriamo alla Roma. E’ anche meritato per quello che abbiamo fatto lo scorso anno e negli ultimi anni. Però non dobbiamo fermarci.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy