Mario Rui: “Mi sono sentito come un ragazzino. La scivolata? Mi ha aiutato a liberarmi” – FOTO – VIDEO

Nella vittoria al Tre Fontane della Roma Primavera di De Rossi, il portoghese ha giocato per un’ora

di Redazione, @forzaroma

A quattro mesi dall’infortunio e l’operazione al ginocchio Mario Rui è tornato in campo con la Primavera. A fine match è stato intervistato da Roma Tv e dopo è passato sotto la tribuna per salutare i tifosi. Ecco le sue parole:

“Sensazioni molto positive, dopo tanto che non giocavo mi sono sentito bene. Voglio ringraziare tutti. Mi sono sentito come un ragazzino, come se fosse la prima volta che giocavo. Da quando sono rientrato mi sono allenato sempre con i ragazzi con la Primavera, devo molto a loro e li ringrazio. Rimarranno sempre nella mia mente perché mi hanno dato qualcosa d’importante. Sono contento dell’affetto che ho ricevuto, mi ha aiutato per non mollare e ripartire”.

Come stai dal punto di vista mentale? Ti abbiamo visto pure entrare in scivolata.
“Non avevo mai provato ancora la scivolata, ne ho avuto l’occasione e detto “ci provo”. Per fortuna è andato tutto bene e mi ha aiutato a liberarmi mentalmente”

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy