Manita Monchi: ecco Pastore, ma Radja va all’Inter. DiFra: “Acquisti ok, cresciamo insieme”

I club pronti a chiudere entro il 30 giugno. L’argentino può arrivare a Roma nelle prossime ore. Ag. Gerson a FR: “Nessuna proposta, fare ciò che è meglio per lui e il club”. Caos Stadio, Parnasi intercettato: “Tempi brevi o Pallotta se ne va”

di Valerio Salviani, @vale_salviani

La Roma si muove e sposta le pedine nella terra di mezzo. E’ notizia di ieri l’accelerata per portare Pastore in giallorosso. Oggi le parti hanno definito l’affare, vicinissimo alla fumata bianca. Il giocatore è già pronto a sbarcare nella capitale (anche se la Roma non conferma), ma prima si deve chiudere la cessione di Nainggolan all’Inter. Il belga è stato da tempo messo alla porta, vittima di una politica che non tollera più le euforie esagerate a Trigoria. E allora il sacrificio non ha alternative, il Ninja sarà nerazzurro. Ausilio offre a Monchi 20 milioni e due-tre contropartite, che entro domani verranno definite (Zaniolo e Pinamonti gli indiziati). Le società continuano a lavorare in sintonia per trovare un accordo entro il 30 e chiudere così il domino di mercato che parte da Parigi. Nainggolan intanto si è portato avanti dando appuntamento a Milano ai tifosi che lo hanno fermato a Trigoria (frasi poi smentite dallo stesso Nainggolan sui social).

GLI ALTRI MOVIMENTI – A Trigoria stamattina c’era anche Alessandro Florenzi, non per discutere il contratto, ma per un lavoro fisico personalizzato che Di Francesco ha programmato per tutti in vista del ritiro. Per trovare un accordo ci vorrà ancora del tempo e le parti hanno fissato un incontro nei prossimi giorni. Anche Gerson è pronto a discutere del futuro con la società, come ha ammesso il padre/agente Marcao ai microfoni di ForzaRoma“Al momento non ci sono offerte, ma faremo quello che è meglio per lui e per il club. Italia o estero è indifferente”. Sembra raffreddarsi la pista Real Madrid per Alisson. Dalla Spagna giurano che le Merengues sono pronte e mollare il brasiliano e vivare su Courtois. Il motivo? Troppi gli 80 milioni chiesti dalla Roma, che al momento non sembra disposta a trattare su quella cifra. Se si troverà un accordo il nuovo numero 1 dei giallorossi potrebbe essere Sergio Rico, che Monchi conosce bene dopo averlo avuto al Siviglia. Su Areola, altro obiettivo romanista, è piombato invece il Napoli su precisa richiesta di Ancelotti. Per lui il PSG chiede 35 milioni. Ipotesi Atalanta per Perotti se va via dalla Roma.

CAOS STADIO – Emergono nuove intercettazioni di Parnasi nell’ambito dell’inchiesta ‘Rinascimento’ che ha coinvolto il progetto stadio della Roma. Questa volta l’imprenditore tira in ballo Pallotta, con la paura che quest’ultimo possa abbandonare l’affare per i continui ritardi. “Ci ho messo 26 milioni e mi rode il c**o, così rischiamo che Pallotta va via – dice intercettato – . Noi dobbiamo dire a Comune e Regione cosa devono fare, cercando di comprimere il più possibile i tempi. Dobbiamo dire noi come si fanno le cose, non farcele dire da Lanzalone…” le sue parole. Intanto è iniziato il valzer delle accuse e delle smentite, e mentre Lanzalone afferma “non ho mai avuto a che fare con il progetto”, il braccio destro di Parnasi, Caporilli, ribatte: “Rappresentava il Campidoglio al tavolo per la modifica”. 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy