Juve, Chiellini: “Per lo scudetto corsa su noi stessi. I giocatori vengono dopo la società”

Il difensore bianconero in conferenza stampa: “I risultati dipendono prima di tutto dall’alto, poi viene l’allenatore e infine i giocatori”

di Redazione, @forzaroma

Giorni fondamentali per la Juventus, che domani si gioca l’accesso alla finale di Champions League. I bianconeri sono a un passo dall’ultimo atto di Cardiff, mentre lo scudetto è ormai questione di numeri. Prima del match col Monaco, il difensore Giorgio Chiellini è intervenuto in conferenza stampa: Meglio o peggio non aver vinto lo Scudetto domenica? Sinceramente noi facciamo la corsa su noi stessi, l’importante è vincere lo scudetto, poi se era sabato scorso, domenica prossima, cambia poco”.

Quanto ha inciso Allegri?
I risultati dipendono dalla testa di una società e vanno a scendere. Quindi i risultati di questi anni dipendono prima di tutto da chi è al vertice della società, perché nel breve-medio termine non vincono i giocatori, ma le società. I giocatori sono una conseguenza: dirigenza, allenatore, poi i giocatori. Sicuramente se le parti più alte sono di un certo livello, poi non vengono sbagliate le scelte, vengono inculcate le giuste direttive, i giusti principi, il giusto ambiente e poi si arriva al risultato. Noi giocatori siamo importanti, il mister lo è un po’ di più, la società lo è ancora di più.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy