Benevento-Roma, rigore tolto ai giallorossi al 97′: ecco cosa è successo

Il fallo allo scadere di Foulon su El Shaarawy poteva regalare una grandissima occasione per trovare il gol, ma Pellegrini era in fuorigioco

di Redazione, @forzaroma

Un episodio controverso che ha privato la Roma di una grande occasione per trovare all’ultimo secondo il gol del vantaggio. Al 97′ della sfida tra il Benevento e i giallorossi, durante un batti e ribatti in area di rigore, un netto intervento falloso di Foulon su El Shaarawy aveva inizialmente convinto il direttore di gara Pairetto a fischiare un (evidente) calcio di rigore a favore degli uomini di Fonseca. Un penalty che, alla fine, non verrà assegnato dopo consulto dell’arbitro con il VAR Chiffi.

Sugli sviluppi dell’azione è stata infatti riscontrata una evidente posizione di fuorigioco di rientro di Lorenzo Pellegrini. Il centrocampista stanziava infatti oltre un metro al di là dell’ultimo difensore avversario al momento del lancio da cui poi è scaturito il fallo. Decisione dunque corretta grazie alla moviola, alla quale è seguito anche il fischio finale del match, conclusosi sul punteggio di 0 a 0.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy