Ai quarti sarà Ajax, Fonseca: “Abbiamo le nostre possibilità”. Smalling in dubbio col Napoli

La Roma pesca gli olandesi per il prossimo turno di Europa League. Dalla stessa parte del tabellone c’è il Manchester. Pinto: “Cercheremo di continuare ad andare avanti, partita dopo partita”.

di Claudia Belli, @Claudiabelli_

La Roma ha conosciuto il suo destino. Ai quarti di Europa League affronterà l’Ajax, una delle tre potenze del trofeo che, se avesse potuto, Fonseca avrebbe benissimo evitato. Dalla stessa parte del tabellone ci sono Manchester United e Granata. Percorso più facile per l’Arsenal, che se la vedrà con lo Slavia Praga prima e con la vincente tra Villarreal e Dinamo Zagabria poi. Proprio l’allenatore portoghese ha commentato a Sky Sport la sua prossima avversaria:Hanno una scuola fortissima, tra le migliori d’Europa. Sarà difficile ma abbiamo le nostre possibilità. Li studieremo bene, penso che sarà un confronto equilibrato. Contro lo Shakhtar siamo andati bene anche se era un avversario difficile. Stiamo bene, in fiducia e siamo motivati per questa sfida con l’Ajax”. Anche Tiago Pinto ha parlato al sito ufficiale giallorosso del sorteggio: “La mia reazione iniziale è di felicità perché siamo ai quarti di una competizione europea importante come l’Europa League. Tuttavia sarà una sfida avvincente per noi e cercheremo di continuare ad andare avanti, partita dopo partita. Il mio obiettivo è battere l’Ajax. È una partita alla volta”.

 

Se per la Roma c’erano squadre molto più abbordabili rispetto all’Ajax, anche gli olandesi non possono festeggiare. Il tecnico del club, Erik Ten Hag, ha parlato ai canali ufficiali dei Lancieri dopo i sorteggi di Nyon:Sarà un grande match Roma-Ajax, due grandi club che si affrontano, è uno scenario da Champions. Ovviamente non ci sono squadre deboli ai quarti di Europa League. Ciò significa che spesso gli incontri sono in equilibrio, poi il modo in cui le squadre arriveranno al match sarà determinante”. 

Smalling ancora out, Zaniolo verso il ritorno

 

Scoperta l’avversaria dei quarti del trofeo, la Roma ora deve tornare a pensare al campionato. Domenica alle 20:45, all’Olimpico, va in scena il big match contro il Napoli. Le due squadre si contendono l’accesso alla prossima Champions League. Di ritorno da Kiev i giallorossi si sono allenati a Trigoria ma non ci sono buone notizie: Smalling oggi ha svolto ancora lavoro individuale e contro il Napoli non ci sarà, o almeno dall’inizio. C’è chi rallenta e chi invece corre verso l’obiettivo rientro. Zaniolo, il 25 marzo, incontrerà il professor Fink per il via libera per il ritorno in campo. Se tutto andrà per il verso giusto, la data propizia potrebbe essere il 10 aprile. L’obiettivo del numero 22 giallorosso è la chiamata per l’Europeo. Intanto però in azzurro si pensa alle qualificazioni per il Mondiale viste le tre partite dell’Italia a fine mese. Il ct azzurro Roberto Mancini ha convocato 38 calciatori, di cui cinque della Roma: sono Mancini, Spinazzola, Cristante, Pellegrini ed El Shaarawy.

 

Il PSG sembra deciso a cedere Mauro Icardi, che potrebbe tornare in Serie A: su di lui ci sono Roma e Juventus. Come riporta calciomercato.com, i Friedkin vogliono regalarsi un grande centravanti e l’argentino sarebbe il profilo giusto per fare il salto di qualità, visto che Dzeko comincia ad avanzare con gli anni.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy