Roma mai vittoriosa in trasferta contro Ballardini

di finconsadmin

(di Alessio Nardo) L’occasione è ghiotta. Rosicchiare momentaneamente tre punti alla Juventus capolista, in attesa del delicato derby della Mole in programma domenica alle ore 18.30. La Roma vola a Bologna con la consapevolezza di non poter sbagliare, se l’intenzione è quella di mantenere vivo il sogno scudetto.

 

Il Dall’Ara, da sempre, è un catino ostico e scomodo, teatro di dure battaglie, grandi imprese e dolorose cadute. L’ultima sconfitta in ordine di tempo risale al 25 settembre 2004 e porta la firma di un giallorosso doc, Carletto Mazzone. Gli emiliani, grazie alla doppietta di Meghni e al gol di Cipriani (inutile il definitivo 1-3 di Totti), costrinsero di fatto alle dimissioni mister Rudi Voeller, ingaggiato d’urgenza dalla società poche settimane prima per far fronte all’improvviso addio di Cesare Prandelli. Da allora, in cinque sfide in terra bolognese, la Roma ha raccolto due pareggi e tre vittorie. L’ultimo segno X risale alla scorsa stagione, 27 gennaio 2013: rocambolesco 3-3 in puro stile zemaniano. Di Florenzi, Osvaldo e Tachtsidis i sigilli romanisti. L’ultimo successo è invece datato 21 dicembre 2011, quando la Roma di Luis Enrique giocò probabilmente la più bella partita della sua stagione, vincendo per 2-0 grazie alle reti di Rodrigo Taddei e Pablo Daniel Osvaldo.

 

Da dieci gare consecutive la Roma va in gol a Bologna. L’ultimo zero è datato 12 dicembre 1999: vinsero gli emiliani di misura con guizzo dell’ex laziale Beppe Signori. La sfida più frequente in panchina negli ultimi vent’anni è quella tra Francesco Guidolin e Fabio Capello, quattro volte avversari tra il 1999 e il 2002 con due successi a testa. La vittoria più larga in casa rossoblù è il 4-0 del 23 novembre 2003 (reti di Totti, Montella, Panucci e Cassano), la sconfitta più pesante è invece lo 0-4 del 19 gennaio 1964 (tripletta di Nielsen e acuto di Pierani). La Roma di Garcia ha vinto solo una delle ultime sette gare ufficiali disputate in trasferta, il 26 gennaio scorso al Bentegodi contro il Verona. Nelle sfide lontano dall’Olimpico, Morgan De Sanctis non riesce a mantenere la porta inviolata dall’1-0 di Udine del 27 ottobre.

 

La Roma è chiamata a sfatare una maledizione. I giallorossi, in cinque gare esterne contro Davide Ballardini, non sono mai riusciti a raccogliere i tre punti. Il bilancio recita due pareggi (entrambi al Sant’Elia di Cagliari, nel 2005 e nel 2008) e ben tre sconfitte: a Palermo il 13 settembre 2008 (risultato di 3-1), a Genova il 20 febbraio 2011 (4-3 con Ranieri poi costretto alle dimissioni) e a Cagliari il 1° febbraio 2012 (duro 4-2 rifilato ai ragazzi di Luis Enrique). Il tecnico romagnolo vivrà la sua settima gara da allenatore del Bologna: fin qui ha raccolto una sola vittoria (a Torino contro i granata di Ventura), tre pareggi e due sconfitte. La media è di un punto a partita. Con Stefano Pioli, i felsinei avevano raccolto appena 15 punti in 18 gare (media di 0,83 a partita). L’ultimo successo interno degli emiliani risale al 22 dicembre scorso: 1-0 al Genoa firmato dall’ormai ex capitano Alessandro Diamanti, tuttora capocannoniere stagionale del Bologna a quota cinque gol.

 

PRECEDENTI DAL 1990
1990-1991: Bologna-Roma 2-3 (Rizzitelli, Desideri, Voeller)
1996-1997: Bologna-Roma 3-2 (Balbo, Balbo)
1997-1998: Bologna-Roma 0-0
1998-1999: Bologna-Roma 1-1 (Paulo Sergio)
1999-2000: Bologna-Roma 1-0
2000-2001: Bologna-Roma 1-2 (Batistuta, Emerson)
2001-2002: Bologna-Roma 1-3 (Samuél, Batistuta, Assunçao)
2002-2003: Bologna-Roma 2-1 (Batistuta)
2003-2004: Bologna-Roma 0-4 (Totti, Montella, Panucci, Cassano)
2004-2005: Bologna-Roma 3-1 (Totti)
2008-2009: Bologna-Roma 1-1 (Totti)
2009-2010: Bologna-Roma 0-2 (Riise, Baptista)
2010-2011: Bologna-Roma 0-1 (De Rossi)
2011-2012: Bologna-Roma 0-2 (Taddei, Osvaldo)
2012-2013: Bologna-Roma 3-3 (Florenzi, Osvaldo, Tachtsidis)

 

SFIDE IN PANCHINA DAL 1990
4.Guidolin-Capello (due vittoria per Guidolin, due vittorie per Capello)
1.Pioli-Zeman (un pareggio)
1.Pioli-Luis Enrique (una vittoria per Luis Enrique)
1.Malesani-Montella (una vittoria per Montella)
1.Colomba-Ranieri (una vittoria per Ranieri)
1.Mihajlovic-Spalletti (un pareggio)
1.Mazzone-Voeller (una vittoria per Mazzone)
1.Mazzone-Capello (una vittoria per Capello)
1.Mazzone-Zeman (un pareggio)
1.Ulivieri-Zeman (un pareggio)
1.Ulivieri-C.Bianchi (una vittoria per Ulivieri)
1.Radice-O.Bianchi (una vittoria per O.Bianchi)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy