Pjanic, dieci gol in giallorosso: solo uno lontano dall’Olimpico

di Redazione, @forzaroma

(di Alessio Nardo) Ottava meraviglia stagionale. Il percorso magico della Roma di Rudi Garcia non si ferma nemmeno di fronte alla seconda forza del campionato. I giallorossi ottengono il trentesimo successo casalingo in Serie A contro il Napoli, terzo con il risultato di 2-0. I due precedenti sono datati 5 marzo 1961 (reti di Lojacono e Pestrin) e 20 gennaio 1986 (a segno Gerolin e Boniek).

 

Prosegue la maledizione del Napoli, che all’Olimpico tinto di giallorosso ha vinto una sola volta negli ultimi vent’anni: il 12 febbraio del 2011 (doppietta decisiva di Cavani). I ragazzi di Garcia sembrano particolarmente affezionati al punteggio di 2-0, conseguito nel corso dell’attuale stagione per la quarta volta (dopo i successi con Livorno, Lazio e Sampdoria). Il segreto della Roma è legato anche alla fase difensiva: un solo gol subìto in otto gare di campionato. Squadra mai perforata in casa (366′ di inviolabilità interna, ultima rete subìta da Cavani il 19 maggio scorso) e complessivamente a secco di gol incassati dal 16 settembre (1-3 a Parma, incornata di Biabiany) per un totale di 501′.

 

Prima doppietta in Italia per Miralem Pjanic. Le reti complessive del centrocampista bosniaco in maglia romanista sono dieci: nove di queste realizzate all’Olimpico, una sola in campo esterno (lo scorso 24 febbraio a Bergamo contro l’Atalanta). L’ex Lione sale a quota tre gol stagionali, agganciando Gervinho, Adem Ljajic e Francesco Totti. Il “bomber” dell’anno resta Alessandro Florenzi, in testa a questa speciale classifica con quattro marcature. Curioso il dato legato ai calci di rigore: quattro assegnati alla Roma da inizio anno, eseguiti e realizzati da altrettanti diversi elementi (Strootman a Parma, Ljajic contro la Lazio, Totti a San Siro con l’Inter e Pjanic al Napoli).

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy