‘RADIO PENSIERI’, BALZANI: “Speriamo che Gervinho recuperi per Barcellona”

Continua la nostra rubrica quotidiana che accompagna i lettori che non possono ascoltare i commenti di conduttori ed opinionisti delle radio locali

di Redazione, @forzaroma

Quello delle Radio romane è un fenomeno che non ha eguali nel resto d’Italia. Sì, anche le altre città hanno degli spazi dedicati allo sport, e magari anche la loro stazione dedicata alla squadra del luogo. Non si troverà mai, tuttavia, una voce altisonante e popolare come quella proveniente dagli apparecchi della Capitale; una pluralità di stazioni a fungere da piattaforma, una schiera di giornalisti, ex calciatori e opinionisti ad animare lo spettacolo, e una folla di appassionati pronti a sintonizzarsi all’ora concertata. Ogni protagonista va a comporre un grande collage che riempie di spunti, approfondimenti e contraddizioni la settimana del tifoso. Un ciclo continuo, che si rinnova sulle frequenze FM locali ogni giorno, di partita in partita, stagione dopo stagione.

FRANCESCO BALZANI (Centrosuonosport): “È normale che squadre importanti si interessino a uno dei migliori giocatori europei come Florenzi, ma ci sono pochissime possibilità che Alessandro lasci la squadra che ama. Discorso diverso per Manolas. Il passato ha dimostrato che i difensori centrali sono rimpiazzabili e che di fronte a 30 milioni è difficile dire di no. A giugno il Chelsea ci proverà sul serio. Sabato mi aspetto Iturbe al posto di Gervinho, ma la presenza dell’ivoriano col Barça è importantissima. Speriamo non sia nulla di grave

ALESSANDRO ANGELONI (Retesport): “Credo che Garcia schiererà Iturbe contro il Bologna. Se così non fosse, a gennaio l’argentino partirà. Quaranta milioni offerti dal Barcellona per Florenzi? Mi auguro di no, altrimenti vorrebbe dire non vederlo più a Roma il prossimo campionato. Al di là del romano-non romano c’è un discorso economico e una plusvalenza incredibile. Io non lo venderei ma non sono sicuro che la pensino così anche a Trigoria”.

ALESSANDRO AUSTINI (Tele Radio Stereo): “Ho rivisto dal derby un Iturbe voglioso di far parte di questa squadra. L’argentino si è ritagliato il ruolo di diventare un ottimo cambio. Adesso vedremo se riuscirà a fare uno scatto in più, risultando utile anche da inizio partita. Non mi sono arreso con lui”.

MASSIMO CECCHINI (Retesport): “Ieri al Dall’Ara mi aspettavo peggio per i controlli. Schieramento delle forze dell’ordine standard. Nella stazione di Bologna invece i controlli erano più serrati. Al contrario di Garcia Conte in Nazionale crede poco a Florenzi terzino, più invece come centrocampista o ala. Solo il futuro ci dirà se il terzino giallorosso raggiungerà il livello di Daniel Alves. Con l’assenza di Gervinho Garcia avrà si un po’ di grane, ma il tecnico ha anche una rosa ampia. Non bisogna piangersi addosso per ogni infortunio. Sarebbe inutile giocare con Falque e Florenzi insieme a Dzeko, uno dei due dovrebbe lasciare spazio a Iturbe”.

LUCA VALDISERRI (Retesport): “Se Gervinho non riuscirà a recuperare dall’infortunio per la gara contro il Bologna di sabato, penso che possa essere l’occasione giusta per schierare dal primo minuto Iturbe. L’argentino ha qualità simili a quelle di Salah e Gervinho, e sarebbe il momento più adatto per mostrare le proprie qualità”.

UBALDO RIGHETTI (Tele Radio Stereo): “Cambia la strategia tattica per la gara contro il Bologna. Con l’assenza di Salah e Gervinho bisogno vedere se Garcia proporrà Iturbe o schiererà invece due ali di protezione come Iago Falque e Florenzi”.

GABRIELE ZIANTONI (Tele Radio Stereo): “Digne ha giocato ieri 90 minuti, mentre Szczesny è rimasto in panchina con la sua Polonia. Tegola per Gervinho, infortunatosi al 70’ con la Costa d’Avorio toccandosi la coscia destra. La Roma in queste ultime settimane ha perso le sue ali”.

MASSIMILIANO MAGNI (Retesport): “Tra un mese il mercato si riapre, Sabatini ha detto che non farà nulla a gennaio ma evidentemente i media non si fidano delle parole del ds giallorosso, viste le numerose voci di mercato degli ultimi giorni. L’infortunio di Gervinho mette un po’ nei guai Garcia, visto anche lo stop di Salah. A questo punto si impone l’avanzamento di Florenzi alto (visto che Iturbe è ancora un punto interrogativo) e lo schieramento di Torosidis basso a destra”.

DAVID ROSSI (Roma Radio): “De Rossi sta lavorando ma bisogna ancora capire se sarà disponibile il suo impiego nel match di sabato contro il Bologna. Gervinho dopo 7’0 minuti con la Costa d’Avorio è uscito per un risentimento muscolare alla coscia destra. Nelle prossime ore ne sapremo di più. Se l’esterno non ce la facesse per Bologna, Garcia avrà comunque a disposizione di Iturbe, Iago Falque ed eventualmente Florenzi. Bisogno comunque mantenere la fiducia. Non credo che Garcia stia esultando per l’eliminazione della Bosnia, penso invece che Dzeko e Pjanic abbiano voglia di rivalsa”.

ILARIO DI GIOVAMBATTISTA (Radio Radio): “Per la Roma oggi si parla di Heurtaux. Certo che tra lui e Benatia ce ne passa…”

ROBERTO PRUZZO (Radio Radio): “Ho visto la partita della Bosnia contro l’Irlanda, Dzeko e Pjanic potevano anche rimanere a Trigoria per come hanno giocato. Contro il Bologna la Roma può vincere, ma ci saranno delle trappole che Garcia dovrà cercare di evitare”.

ROBERTO RENGA (Radio Radio): “Per Bologna è in dubbio anche Gervinho, non penso che la Roma avrà vita facile contro il Bologna”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy