Tutti gli uomini del Presidente

La Roma accelera anche fuori dal campo: così Pallotta sta rivitalizzando tutto il club

di Redazione, @forzaroma

Tutti gli uomini del presidente: da ieri con il ritorno di Ricky Massara a Trigoria (triennale per lui), la struttura verticale fortemente voluta da Pallotta ha aggiunto un nuovo tassello, scrive Chiara Zucchelli su “La Gazzetta dello Sport”. Massara ha lasciato ottimi ricordi in tutto il club giallorosso e si è fatto apprezzare per la sua conoscenza del calcio e la sua discrezione, tanto che Monchi ha fatto di tutto per riaverlo con sé. Missione compiuta, Pallotta ha accettato senza dire una parola, perché il diesse ha pieni poteri a Trigoria e fa parte di quel poker di dirigenti che rispondono direttamente al presidente.

Gli altri sono l’ad Gandini, il direttore generale Baldissoni e Guido Fienga, Chief operations officer del club. Proprio quest’ultimo, arrivato a Roma cinque anni fa, è l’uomo che in queste stagioni, da che si doveva occupare solo di diritti tv e media, ha preso sempre più piede e conquistato la fiducia di Pallotta, che gli ha affidato tutta l’area commerciale. A Londra c’è l’ufficio diretto da Kaitlyn Colligan, ruolo Head of Business development, la donna che ha concluso l’accordo con Qatar Airways e che dirige un team commerciale che lavora a stretto contatto con Boston. A Londra c’è anche Franco Baldini: non fa parte dell’organigramma del club, è un consulente esterno del presidente, nonché suo amico personale (così come Alex Zecca). La sua parola conta, ma per Pallotta conta anche il rapporto diretto con chi lavora a Roma, molto più costante rispetto al passato. Nelle prossime settimane il presidente dovrebbe essere di nuovo in Italia per una serie di riunioni, prima di accogliere la squadra negli States.

Dalla scrivania (una importante è quella di Guido Gombar, security manager, altro braccio destro di Pallotta) al campo: la direzione sportiva e il settore giovanile sono sotto l’ala di Monchi, che per le Academy si affida all’esperienza e al nome di Bruno Conti, mentre per i ragazzi a Roma ha trovato e confermato Massimo Tarantino. Lui fa parte del suo team, in cui ci sono anche, oltre a Massara, Balzaretti, il capo scouting Vallone e Francesco Totti. Lo storico capitano della Roma non ha un ruolo definito, così come gli altri, ma sta imparando il mestiere lavorando a stretto contatto con Monchi e questo gli basta. Continua a portare in giro il nome suo e della Roma nel mondo, gli arrivano richieste di ogni tipo (Mediaset sta provando a coinvolgerlo nella trasmissione sui Mondiali condotta con ogni probabilità da sua moglie Ilary), lui le vaglia ma la priorità è sempre la Roma. La sua figura continua ad essere centrale nel progetto giallorosso, non a caso le sue maglie sono ancora le più vendute e i video sono sempre tra i più cliccati. Lo sanno bene nell’area media del club, anche questa diretta da Fienga.

A lui rispondono l’ufficio stampa, il reparto digital (diretto da Paul Rogers), la radio e la tv e anche il ticketing, di cui da qualche mese si occupa Enrique Garcia. Nei prossimi giorni sarà lanciata la campagna abbonamenti, l’obiettivo è arrivare a quota 25mila tessere, almeno, e la strategia sarà la stessa di questi ultimi anni: fidelizzare chi investe in estate, diversificare i prezzi nel resto dell’anno per gli altri. Il prossimo partner del club dovrebbe poi essere Img, la società di intermediazione di diritti sportivi, che si è aggiudicata i diritti della Serie A per l’estero per il triennio 2018-2021.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy