Nazionale, adesso Zaniolo insegue Kean. Il C.t: “Sì, potrebbe esordire”

Nazionale, adesso Zaniolo insegue Kean. Il C.t: “Sì, potrebbe esordire”

Il talento della Roma non ha ancora esordito, quello della Juve sì: è il nuovo corso manciniano, gioventù e spavalderia

di Redazione, @forzaroma

Gigio Donnarumma, Nicolò Barella e Federico Chiesa sono di fatto ancora dei nazionali Under 21, eppure è già loro una maglia da titolare nell’Italia dei grandi: classe ‘99 il portiere del Milan; nati nel 1997 gli altri due, scrive Mirko Graziano su La Gazzetta dello Sport.

E’ il nuovo corso manciniano: tanta gioventù, spavalderia, tecnica e gamba. In rosa, in questa tornata di convocazioni, trovano spazio pure i classe 1995 Romagnoli (capitano del Milan!), Cristante e Sensi, oltre a Gianluca Mancini (1996), mentre è rimasto a casa per infortunio Lorenzo Pellegrini (1996). Ci sono poi soprattutto Zaniolo (’99) e Kean (2000), potenziali titolari a Euro 2020, sicure colonne in ottica Qatar 2022. Il Mancio ha già fatto esordire Kean lo scorso novembre, in amichevole contro gli Stati Uniti. Zaniolo, zero presenze per ora, fu invece convocato a settembre per la Nations League quando ancora non aveva esordito in Serie A: insomma, trattasi di veri e propri pallini del commissario tecnico azzurro.

Zaniolo pronto per il debutto? Va dato merito a Di Francesco, che l’ha fatto giocare quasi sempre e gli ha dato una fiducia enorme nella Roma — dice il Mancio —. Sì, ci può essere l’occasione di debuttare”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy