Monchi, la Roma e quei quattro nodi da sciogliere presto

Motivare al massimo Karsdorp, il contratto di Florenzi, le tante cessioni e l’attesa per Alisson

di Redazione, @forzaroma

Da oggi Monchi si rimetterà in moto alzando subito i giri al massimo, con l’obiettivo di risolvere un po’ tutti i nodi giallorossi. Come riportato nell’edizione odierna de “La Gazzetta dello Sport”, la prima cosa che vuole fare è motivare al massimo Rick Karsdorp, considerata una delle possibili chiavi della prossima stagione. Monchi ci vuole parlare per lanciargli un messaggio: è arrivato il momento di cambiare marcia, di togliersi quella scimmia dalla spalla. E di imparare l’italiano, aspetto considerato di fondamentale importanza dal d.s. per permettere a Karsdorp di essere quello che ci si aspetta: un possibile crac.

Poi il d.s. continuerà a dedicarsi ovviamente alla vicendaFlorenzi, che allo stato attuale continua ad essere impantanata su quel mezzo milione circa di differenza tra offerta e richiesta. Ricapitolando: 2,7 più bonus l’offerta della Roma (per arrivare a oltre 3 milioni), almeno 3,5 la richiesta di Florenzi. C’è da limare, da una parte e dall’altra, per cercare di trovare un accordo.

Quindi le cessioni, il vero nodo di questa fase del mercato della Roma. A Trigoria oggi ufficializzeranno la lista dei convocati per il ritiro, si rischia un gruppo extralarge e un altro gruppetto che invece dovrà lavorare a parte, per conto suo.

Capitolo Alisson. A Trigoria non è ancora arrivato nulla. Né da Londra né da Madrid, dove il Real è ancora fermo alla pretattica. Impressioni? Fino alla fine del Mondiale non si farà nulla. A meno che il Brasile non esca prima della fine…

(A. Pugliese)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy