Un reparto già inedito: la rivoluzione è servita

Il volto nuovo doveva essere Romagnoli, ma pure lui non ci sarà, così come ha preso ormai la via di fuga Astori, senza troppi rimpianti da parte di nessuno

di Redazione, @forzaroma

Erano previsti dei cambiamenti in difesa ma non una vera e propria rivoluzione. Serviva semmai un intervento sulle fasce e la Roma proprio li si stava muovendo dopo la cessione di Holebas e l’addio di Balzaretti. Per la fascia sinistra sta arrivando Digne e ne arriverà un altro dall’altra parte. Lo scorso anno la difesa giallorossa era composta da De Sanctis, Maicon (Florenzi), Manolas, YangaMbiwa( Astori), Holebas (Cole) e di questi rischia di esserci il solo Manolas. Il volto nuovo doveva essere Romagnoli, ma pure lui non ci sarà. Quindi arriveranno due centrali perché a lasciare la Roma, molto probabilmente, sarà pure Yanga Mbiwa.

Lo scorso anno il reparto difensivo era sembrato il più affidabile e nonostante la buona stagione da parte dei terzini, il punto forte erano i centrali. E oggi, la rivoluzione, è proprio lì. Succede oggi quello che era successo quando se ne sono andati prima Burdisso e poi Marquinhos. Vanno via RomagnoliYanga Mbiwa e ecco due nuovi centrali, più un rinnovato Castan.

Alessandro Angeloni

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy