Totti: ?Aspetto il Genoa per sorpassare Nordahl?

di finconsadmin

(Il Messaggero – M.Ferretti)?Da capitano vero, Francesco Totti ha dato l?esempio. Ancora una volta. E con una fucilata di destro, che ha chiuso la sua corsa a 113 kmh al sette alla destra di Buffon, ha regalato alla Roma tre punti pesantissimi. Una vittoria contro la Juve, contro la prima della classe: ossigeno puro per una Roma in grossa difficolt?. Una Roma guidata al successo da un calciatore che non finisce pi? di stupire. E che con la prodezza di ieri sera (nono gol stagionale) ? arrivato a quota 224 reti in serie A, ad un solo passo da Gunnar Nordahl secondo nella classifica dei cannonieri all time. ?Domenica prossima sar? squalificato, ma poi all?Olimpico contro il Genoa far? una doppietta e lo sorpasser??, la sua previsione.

 
UN FENOMENO -?Uscendo dallo stadio, pi? di un tifoso della Roma si interrogava: e quando lo vedremo mai pi? un altro giocatore come Totti? Domanda lecita. Perch? non c?? mai stato e difficilmente ci sar? un altro come lui, capace a trentasei anni abbondanti di essere ancora cos? decisivo, segnando gol fantastici (il decimo a Buffon, il portiere pi? battuto in carriera) e correndo da una parte all?altra del campo senza risparmiarsi mai. ?Avevo sperato in questa vittoria. Abbiamo vissuto un momento particolare, non riuscivamo ad uscire dal tunnel. E questa ? la dimostrazione che la squadra ? viva, che ha grande carattere. E che siamo un gruppo unito. Il gol? ? stata una cosa istintiva, fortunatamente l?ho messo dove nessuno se lo sarebbe aspettato… All?inizio eravamo un po? intimoriti, affrontavamo una grande squadra. Andando avanti con la partita, per?, ci siamo sbloccati. Restiamo con i piedi per terra e godiamoci questa vittoria?, il suo commento.

 
IL BILANCIO -??Abbiamo un sacco di rimpianti perch? le big le abbiamo battute quasi tutte. Ma il campionato ? lungo e ne fanno parte anche le piccole. Non siamo riusciti a mantenere il passo che avevamo immaginato a inizio stagione. I tifosi ci sono stati sempre vicini nei momenti difficili, stavolta ci hanno osannato dall?inizio alla fine. Il riscaldamento sotto la Sud? Noi dobbiamo stare vicino a loro e loro a noi?. E poi. ?? stata una settimana difficilissima, ripeto. Tante chiacchiere e pochi fatti. Penso che le mie parole, che sono state pesanti, abbiano fatto bene all’ambiente. La svolta? Sta a noi scendere in campo con un obiettivo preciso, cio? fare bene e mettere in difficolt? chiunque senza nessun complesso?.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy