Spalletti: «Qui c’è tutto per vincere»

Il tecnico: «La Roma può arrivare in fondo alle tre competizioni: non le manca niente per riuscirci»

di Redazione, @forzaroma

«A Torino si scrive che lei sarà il successore di Allegri», gli viene chiesto a Spalletti durante la conferenza stampa. Lucio è colto di sorpresa. Prende tempo qualche secondo, poi liquida la seconda questione con una non risposta: “Non ho capito la domanda” che lascia aperto il campo a qualsiasi tipo d’interpretazione, scrive Stefano Carina su Il Messaggero.  Quello che sorprende è che un paroliere come lui, abile come pochi altri a giocare con le metafore, le battute ad effetto e gli aneddoti, sia stato preso in contropiede.

Vista la valenza del tecnico, fino a quando non verrà fatta chiarezza sulla questione-rinnovo, lo stillicidio mediatico (e non) continuerà. E chiarezza non può essere rimandare la questione a fine stagione, aspettando di vedere se riuscirà a vincere una delle tre competizioni dove la Roma, anche per merito del suo allenatore, è meritatamente in corsa. «Qui c’è tutto per vincere e per arrivare fino in fondo».

Il tecnico intanto pensa al Torino: «Non siamo gli stessi di quella partita, è cambiato un modo di vivere, di ragionare, di essere. A fare la differenza in questi mesi è stata l’applicazione durante il lavoro». Non si sbilancia sulla formazione («Vedremo se ci sarà qualche cambiamento»), visto che l’annunciato turnover potrebbe essere rimandato, dopo il clamoroso 4-0 sul Villarreal.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy